Come creare playlist con i brani che hai ascoltato di più su Spotify

Replayify Spotify header

Fino ad oggi poche persone non lo sanno Spotify. Utilizzato da milioni di persone nel mondo, ci permette di avere tutta la musica che vogliamo a portata di mano. Sebbene uno dei punti di forza che Spotify ha rispetto ai servizi di musica in streaming della concorrenza e che pochi conoscono è che consente servizi di terze parti usa la tua API y crear strumenti che, come nel caso in esame, lo sono davvero utile.

Oggi in Actualidad Gadget parleremo di uno di loro: Rigioca. Sei mai stato curioso di sapere quali brani o artisti hai ascoltato di più su Spotify? Bene, con questo sito web avremo queste informazioni alla portata di un clic e, inoltre, ce lo permetterà creare playlist da loro.Ma non preoccuparti, non è affatto ingombrante. Dobbiamo solo accedere al sito Web di Replayify e accedere con il nostro account Spotify. Dal web lo assicurano i dati non vengono memorizzatiin nessun modo. Una volta avviata la sessione del nostro account, avremo davanti a noi una lista con i 50 artisti che abbiamo suonato più volte su Spotify. Naturalmente, possiamo scegliere l'intervallo di tempo per il quale ci mostra l'elenco, le possibilità sono l'ultimo mese, gli ultimi sei mesi o dal primo giorno.

Replayify interfaccia web

Ma ci permetterà anche crea la nostra playlist con gli artisti più ascoltati, in base alla selezione dell'ora che abbiamo specificato, e facile come fare clic sul pulsante situato in basso a tale scopo. L'elenco si forma inserendo a caso e di ogni artista le cinque canzoni più ascoltate.

Ovviamente, con l'elenco creato da Replayify possiamo fare lo stesso di qualsiasi elenco creato da noi, come condividilo con gli amici o parenti. E per arricciare il ricciolo, quello che possiamo fare sulla base degli artisti più ascoltati è anche possibile con il 50 canzoni più ascoltate. La playlist verrà creata in base al tempo specificato e in modo completamente automatico e casuale.

Il suo design, funzionamento e velocità sono da ammirare, perché oltre a poter creare le liste in base al nostro utilizzo, ci permette di sapere esattamente quale musica ascoltiamo di più tramite Spotify. Naturalmente, questi elenchi possono essere modificati una volta sul nostro account, ma poi perderebbero tutta la loro grazia.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.