Galaxy Note 10 vs Galaxy Note 10+: come differiscono

Proprio ieri è stata presentata ufficialmente la fascia alta di Samsung, con due nuovi telefoni questa volta. Marchio coreano ci ha lasciato con il Galaxy Note 10 e Galaxy Note 10+. Due telefoni che hanno molti aspetti in comune, ma hanno anche una serie di differenze, che è importante conoscere. Pertanto, vi diciamo di più a questo proposito di seguito.

Come sottoponiamo un confronto al Galaxy Note 10 e Note 10+. In questo modo, puoi vedere quali aspetti hanno in comune e come differiscono questi modelli Samsung. Soprattutto nel caso in cui stavi pensando di acquistarne qualcuno quando saranno lanciati sul mercato alla fine di questo mese.

disegno

Il design dei due telefoni è identico, come abbiamo visto nelle loro foto. Entrambi ci lasciano con uno schermo con pochissime cornici, dove troviamo un unico foro nella parte centrale superiore di esso. È un design che rompe con ciò che normalmente troviamo nei telefoni Samsung. Ma possiamo vedere che questi Galaxy Note 10 sfruttano molto bene lo schermo e la parte anteriore, grazie a questo design. Il sensore di impronte digitali è stato integrato sotto lo schermo.

Anche il retro dei due dispositivi è identico, sebbene nel caso del Galaxy Note 10+ abbiamo un sensore ToF aggiuntivo, che possiamo vedere posizionata accanto alle telecamere, accanto al Flash delle stesse. È una differenza minima in questo senso, nel design, ma va menzionata. Per il resto l'unica differenza è la dimensione, visto che il modello normale ha uno schermo da 6,3 pollici e il modello Plus da 6,8 pollici, anch'esso con una risoluzione maggiore.

Processore, RAM e archiviazione

Exynos 9825

Il processore di questa nuova fascia alta è lo stesso in entrambi i casi: Exynos 9825. Questo chip è stato introdotto ore prima dei telefoni e rappresenta un cambiamento importante per il marchio coreano. È un processore prodotto in 7 nm, il primo di Samsung ad essere prodotto in questo processo. È il cambiamento principale che troviamo al riguardo.

I due telefoni presentano diverse combinazioni di RAM e archiviazione. Il Galaxy Note 10 ha una RAM di 8 GB E viene fornito con una singola combinazione di memoria interna, 256 GB in questo caso. Inoltre, questo modello non ha la possibilità di espandere questa capacità, poiché non ha uno slot microSD, che è una delle lamentele di molti utenti oggi.

Mentre il Galaxy Note 10+ ci lascia con 12 GB di RAM e due combinazioni di archiviazione, 256 e 512 GB, in entrambi i casi espandibili fino a 1 TB tramite microSD. Si tratta quindi di un lancio importante in tal senso per il brand coreano, che offre agli utenti una grande quantità di spazio di archiviazione. Ma in generale possiamo vedere che entrambi ci offrono molto spazio di archiviazione.

Macchine fotografiche

Uno degli aspetti in cui possiamo vedere una netta differenza è nelle telecamere, sebbene non sia un aspetto determinante. I due telefoni hanno lo stesso sensore frontale. È una fotocamera da 10 MP con apertura f / 2.2 e che dispone della tecnologia Dual Pixel, come confermato dalla stessa azienda nella sua presentazione ufficiale. Anche nelle fotocamere posteriori c'è molto in comune.

I due Galaxy Note 10 hanno in comune i tre sensori principali. In questo caso, Samsung ha utilizzato una combinazione di Ultra Wide Angle (123º) con un sensore da 16 MP e apertura f / 2.2 + Grandangolo (77º) con 12 MP e apertura variabile tra 1.5 e 2.4 + sensore da 12 MP con zoom ottico e apertura f / 2.1. Questo si trova nei due telefoni di questa gamma alta.

Nel caso del Galaxy Note 10+, oltre a questi sensori abbiamo un quarto sensore, cos'è un sensore ToF con VGA. È il quarto sensore che abbiamo trovato sul telefono. È un sensore progettato per misurare la profondità e aiutare le fotocamere a scattare foto migliori. Inoltre, tutte le fotocamere dei due modelli sono alimentate dall'intelligenza artificiale, che ci fornisce funzioni come il rilevamento delle scene o alcune modalità fotografiche aggiuntive.

Batteria

La batteria è un altro dei campi in cui troviamo chiare differenze tra i due telefoni. Poiché le loro dimensioni sono diverse, potremmo già immaginare che la dimensione della batteria sarebbe diversa tra i due modelli. Questo è stato soddisfatto, ma non solo le dimensioni sono diverse, ma anche la ricarica rapida che ogni modello ha è diversa.

Il Galaxy Note 10 arriva con una capacità della batteria di 3.500 mAh. In combinazione con il processore del telefono dovrebbe darci una buona autonomia in questo caso. La batteria ha anche una ricarica rapida di 25 W, quindi è un buon carico, che ti consente di caricare il telefono con grande velocità. Oltre ad avere anche la ricarica wireless e la ricarica wireless inversa, popolari su Samsung.

D'altra parte troviamo il Galaxy Note 10+, che utilizza una batteria con capacità di 4.300 mAh. Ci fornirà una maggiore autonomia rispetto al modello normale, almeno ci si aspetta. Anche se una delle grandi differenze si riferisce alla sua ricarica rapida, che in questo caso è di 45 W. Senza dubbio, si presenta come uno dei più potenti su Android. Per il resto ha anche la ricarica wireless e la ricarica wireless inversa, come il modello normale.

Compatibilità 5G

Exynos 9825

Come accaduto con il Galaxy S10 a febbraio di quest'anno, troviamo un modello che ha la compatibilità 5G. È il Galaxy Note 10+ che ha una versione speciale compatibile con 5G. Per rendere questo possibile, il modem Exynos 5100 è stato utilizzato nel processore del telefono, l'Exynos 9825. Questa versione arriverà presto sul mercato, come confermato da Samsung.

Questa versione con 5G sarà lanciata in Spagna da Vodafone, Questo è già stato confermato, anche se al momento non ci sono informazioni sul prezzo che avrà questa versione. Tutto fa pensare che sarà il più costoso, superando i 1.209 euro per il modello più costoso del Note 10+. Ma ci aspettiamo una conferma a breve dal marchio.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.