Google migliorerà le fotocamere di Street View dopo otto anni con la stessa tecnologia

Google migliorerà le fotocamere di Street View

Le telecamere utilizzate dalle auto di Street View funzionano senza alcun aggiornamento da 8 anni. Tuttavia, dopo le informazioni fornite al mezzo Wired, è stato possibile sapere quali sono le intenzioni dell'azienda una nuova versione di queste fotocamere e quindi una nuova versione di Street View a breve.

Come si è appreso, le nuove fotocamere che verranno utilizzate saranno meno ingombranti. Inoltre in questi 8 anni le tecniche ed i risultati ottenibili sono stati notevolmente migliorati. Pertanto, la prima cosa che otterremo con immagini con una migliore risoluzione e colori migliori. Ma fai attenzione, perché l'importante è cosa faranno le telecamere laterali che verranno impiantate nei veicoli.

Google migliora la tecnologia utilizzata in Street View

Queste nuove telecamere vogliono arrivare al dettaglio delle strade che percorrono. E questo sarà fatto grazie all'intelligenza artificiale. Più informazioni vengono raccolte, meglio è per l'utente finale. La missione principale è ottenere informazioni utili sulle imprese. A che tipo di informazioni ci riferiamo? Bene il essere in grado di ottenere dati sulle ore in cui opera ogni azienda quali tipi di pagamento accetti, ecc.. Vale a dire quelle informazioni che ad occhio nudo non possono vedere - e che le attuali telecamere non sono in grado di raccogliere - in piccoli manifesti posti sulle facciate dei negozi.

Inoltre, questo potrebbe essere il passaggio precedente di ricerche molto più precise e diverse da quelle che attualmente conosciamo. Riuscite a immaginare di poter cercare un'attività solo conoscendo il colore del suo logo e il nome della strada? Oppure, riuscire a raggiungere la tua destinazione conoscendo solo il colore della facciata dell'edificio? Sono solo supposizioni. Ciò che è chiaro è che Google vuole migliorare l'esperienza dell'utente e lo sta gradualmente raggiungendo. L'ultima cosa che è stata introdotta è stata la possibilità di parcheggiare più facilmente in città come Madrid o Barcellona.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.