Google spiega come funziona il nuovo blocco degli annunci di Chrome

cromo

Ormai avrai sicuramente sentito parlare di come funziona il browser web nell'ultimo aggiornamento Chrome, che è sviluppato dal famoso Google, è stato un argomento di attualità dopo aver appreso che a ad blocker integrato per questa piattaforma. A questo punto devo ammettere che, come tanti altri utenti, all'inizio sono rimasto piuttosto sbalordito, soprattutto se si tiene conto che L'attività principale di Google, e soprattutto con cui si guadagnano da vivere e possono pagare per altri sviluppi che vengono effettuati in azienda, è proprio con il vendita pubblicitaria.

Con questo, è molto più facile capire perché oggi ci incontriamo per parlare di questa notizia poiché, se Google si guadagna da vivere vendendo pubblicità a tutti gli utenti che utilizzano i diversi servizi e piattaforme dell'azienda, qualcosa che fa guadagnare minimo, grande, Perché aggiungere un sistema al tuo browser che lo blocchi? Questo è ciò che la famosa azienda di motori di ricerca nordamericana ha voluto spiegare attraverso un articolo in cui il modo di lavorare è nuovo plug-in.

Google ha sviluppato un plug-in per Chrome che impedirà a qualsiasi pagina web di visualizzare pubblicità intrusiva

Entrando un po 'più nel dettaglio, la prima cosa a cui dobbiamo prestare molta attenzione è proprio questa, che ci troviamo di fronte a plug-in che può o non può essere attivato. Questo sistema, come spiegato, avrà il compito di valutare le diverse pagine che visitiamo, determinando in ogni momento se contengono pubblicità in qualche modo fastidiosa per l'utente. Il modo per valutarlo sarà verificare che, in ogni momento, il file standard stabiliti dalla Coalition for Better Ads.

Come puoi vedere, in questo primo paragrafo lo è già stato chiarito La pubblicità di Google non sarà influenzata in nessun momento. D'altra parte, tutti quei siti web in cui siamo invasi, a volte letteralmente, da diversi pop-up o con annunci con suoni, verranno immediatamente penalizzati. Il modo di agire di Google in questi casi sarà molto semplice, le reti riceveranno un avviso Quando viene rilevato un qualsiasi tipo di violazione e, in caso di rifiuto di modificare l'annuncio, inizieranno a ricevere valutazioni negative che finiranno con la pagina all'interno dell'elenco dei siti bloccati a causa della loro pubblicità.

adblock

I proprietari delle pagine interessate avranno 30 giorni per rimuovere la pubblicità intrusiva

In questo modo semplice, una volta aggiunto un URL in Chrome, prima di andare al suo IP, cercherà nell'elenco dei siti web che non rispettano lo standard stabilito dalla Coalition for Better Ads. Nel caso in cui questo sito abbia vietato la pubblicità, per nominarli in qualsiasi modo, un filtro si occuperà di bloccarli offrendo all'utente in ogni momento la possibilità di vederli in modo che appaiano ogni volta che si visita la pagina.

Un punto molto interessante, soprattutto se sei il proprietario di una pagina web che contiene questi tipi di annunci, è che una volta che Google ha catalogato la tua pagina, se rileva che contiene questo tipo di annunci, Ti daranno 30 giorni in modo da poter ritirare quelli che non soddisfano lo standard. Nel caso in cui lo ignori, sarà quando il browser inizierà a bloccarli.

Senza dubbio, nonostante ci siano state molte voci che parlavano di come Google intendesse letteralmente bloccare tutte le pubblicità di cui non conosceva 'prendi la tua parte'La verità è che non è affatto così, ma è stato sviluppato un sistema completo in grado di bloccare tutte quelle pubblicità intrusive. Come dettaglio, vi dico solo che, secondo un'analisi pubblicata dalla stessa società nordamericana, a quanto pare Oggi il 42% dei siti web che non rispondevano allo standard si è affrettato a correggere i propri problemi e ad ottenere il certificato di approvazione.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.