Huawei funziona anche con il proprio assistente virtuale

Oggi ci sono molti assistenti virtuali che abbiamo a disposizione, Siri, Google Assistant, Cortana, Alexa e altri. È vero che Huawei ha già incorporato l'assistente Alexa di Amazon nel suo Huawei Mate 9, ma questa volta quello che condividiamo con tutti voi è la possibilità che l'azienda si concentri sul proprio assistente, e così si unisca al resto delle aziende che già hanno il loro.

In questo caso, lo stesso produttore avverte che inizialmente non verrebbe lanciato globalmente e sarebbe difficile ottenere un buon livello rispetto al resto dei produttori che hanno già gli assistenti più lavorati, per questo spiegano che nel tuo caso arriverà inizialmente solo in Cina, per poi sbarcare nel resto del mondo.

È normale che tutte le grandi aziende si uniscano all'avanzamento di questi assistenti e altre ancora dopo Apple continua con Siri per alcuni anni, Google si è unito al suo Assistente Google e altro. Questi assistenti non sempre possono esserci utili, ma è evidente che è meglio averli installati piuttosto che non averli. Samsung lavora anche con il suo assistente Bixby, quindi il cerchio sarebbe quasi chiuso in assenza di Huawei.

È possibile che contemporaneamente ogni marchio abbia il proprio assistente Ed è questo che indicano questi primi passi di Huawei e il resto, quindi un futuro interessante ci attende al riguardo. Ora è necessario che Huawei continui con lo sviluppo del proprio (di cui non esiste un nome enclave) e che ciò che lancia sia buono per motivare i potenziali utenti dei suoi dispositivi.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.