Huawei supera Apple e diventa il secondo produttore che vende il maggior numero di smartphone in tutto il mondo

L'azienda asiatica Huawei, ha appena pubblicato i risultati finanziari per il secondo trimestre di quest'anno, trimestre che nonostante i problemi che ha dovuto affrontare nel mercato americano dopo il divieto del governo americano, ha fatto abbastanza bene, tanto bene che hÈ riuscita a superare la società Apple con sede a Cupertino in termini di unità vendute.

Alcuni anni fa, l'azienda asiatica ha dichiarato che il suo obiettivo principale era quello di diventare il secondo produttore di smartphone al mondo, Apple, visto che Samsung è ancora troppo lontana, anche se se continua questo tasso di crescita, è probabile che tra qualche anno riuscirà anche a superarlo, ma proprio per questo dovrebbe riuscire ad aprire più mercati, come come quello americano e che Samsung lo fa completamente male.

Huawei

Come dichiarato Huawei, la società ha venduto 54,2 milioni durante l'ultimo trimestre di smartphone in tutto il mondo, superando ampiamente le cifre di Apple, che ha anche annunciato i suoi risultati finanziari, che ci mostrano come ha venduto 41,3 milioni di iPhone, essendo il miglior secondo trimestre dell'anno per l'azienda, un trimestre che Come regola generale, è di solito uno dei più deboli, poiché i lavori di ristrutturazione del terminal si stanno avvicinando e gli utenti preferiscono aspettare ancora un po 'per acquistare un nuovo terminal.

Come ho detto all'inizio di questo articolo, Samsung rimane il leader indiscusso del mercato, ma a differenza di Apple e Huawei, le cifre non sono state quelle previste e le loro vendite sono diminuite di circa il 10%. Il resto della classifica è composto da Xiaomi, Oppo e Vivo. Samsung sta cercando di essere ancora una volta un'opzione nel mercato cinese, un mercato in cui ha appena una presenza e che è diventato la principale fonte di entrate e vendite per Apple, Huawei, Xioami, Oppo e Vivo. LG, l'altra azienda coreana, ha chiuso pochi mesi fa la divisione mobile nel Paese, quindi si conferma ancora una volta che ai cinesi non sembrano piacere i prodotti coreani.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.