La Cina inizia la sua esplorazione del lato più lontano della Luna

Luna

Come annunciato molto tempo fa, la Cina è finalmente riuscita a portare a compimento tutti i suoi piani di esplorazione spaziale e, solo pochi giorni fa, ha lanciato il satellite battezzato con il nome di Queqiao, decollato alle 05:30 ora locale dal centro di lancio di Xichang, situato proprio nella provincia del Sichuan (a sud del Paese asiatico). Per inviare questo satellite sulla Luna, l'Agenzia spaziale cinese ha utilizzato un missile Long March 4C.

Senza dubbio siamo di fronte a una delle pietre miliari più interessanti che è stata portata avanti dagli esseri umani, che corrisponde al prima fase della missione Chang'e 4 che, come promemoria, per dirti che il suo obiettivo principale è quello di poter esplorare il lato nascosto della Luna, come con i metodi tradizionali e dalla Terra è impossibile osservare.


Queqiao

Il satellite Queqiao fungerà da ponte di comunicazione tra la sonda che atterrerà sul lato più lontano della Luna e il centro di controllo situato sulla Terra.

La missione principale che il satellite Queqiao dovrà svolgere è di servire come ponte di comunicazione tra il lander Chang'4, che partirà verso il lato opposto della Luna entro la fine dell'estate e la Terra consentendo così le comunicazioni tra il centro di controllo, situata sul nostro pianeta, e la sonda che, quando sarà il momento, funzionerà sul lato più lontano della Luna.

Per portare a termine questa importantissima missione, Queqiao è stata dotata di una serie di antenne di comunicazione insieme a pannelli solari. Sulla base delle dichiarazioni rese da Zhang Lihua, responsabile del progetto:

Il lancio è un passo fondamentale per la Cina per raggiungere il suo obiettivo di essere il primo paese a inviare una sonda per atterrare dolcemente sul lato più lontano della Luna.

Ormai, il satellite Queqiao è già in un'orbita di trasferimento lunare, da dove viaggerà verso la sua posizione permanente, spinto dalla gravità lunare. Entrando un po 'più in dettaglio e come è stato rivelato, la sonda lavorerà specificamente dal punto di Lagrange L2 del sistema Terra-Luna, una posizione che sarà raggiunta nelle prossime settimane e che le consentirà di rimanere a circa 65.000 chilometri sopra la superficie lunare e 455.000 chilometri dal nostro pianeta.

Cambiamento4

Il razzo Long March 4C, oltre al satellite Queqiao, ha trasportato sulla Luna due satelliti cinesi e un'antenna di comunicazione olandese

Come dettaglio, vi dico che in questa missione la Cina non ha utilizzato solo il missile Long March 4C per inviare il satellite per comunicazioni Queqiao, ma anche coloro che sono stati battezzati come Longjiang-1 y Longjiang-2 così come un'antenna olandese che rispondeva all'acronimo di NCLE (Esploratore a bassa frequenza cinese olandese). La missione dei satelliti, come è stato ufficialmente rivelato, prevede l'orbita attorno alla Luna per effettuare una serie di osservazioni astronomiche a lunghezze d'onda ultraleggere. I dati raccolti da questi satelliti aiuteranno i ricercatori a capire un po 'meglio l'alba cosmica, cioè quei momenti in cui le prime stelle hanno cominciato a illuminarsi.

Al secondo posto troviamo l'antenna olandese NCLE. Questa antenna è stata inviata per rilevare i deboli segnali radio dalle prime fasi del cosmo primordiale, proprio in quel momento in cui l'universo era buio, freddo e composto quasi interamente da idrogeno. Grazie all'utilizzo di questa sofisticata antenna, gli esperti ci proveranno cattura frequenze comprese tra 10 e 30 MHz, segnali che sulla Terra sono bloccati dall'atmosfera. Questo progetto è stato promosso dal settore pubblico e dall'industria privata olandese e letteralmente, come hanno comunicato, sperano di scrivere un nuovo capitolo nella storia dell'astronomia grazie alla collaborazione dell'amministrazione cinese.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.