La Germania riterrà Facebook responsabile dei crimini dei suoi utenti

Stiamo vivendo tempi difficili per la libertà di espressione amici, sono sempre di più le rappresaglie che le autorità prendono contro il modo in cui interagiamo sui social network. Ciò non significa che, in generale, gli utenti abusino di questi meccanismi online, ma piuttosto il fatto che ci siano delle vere e proprie atrocità che portano alla classica espressione: giusta paga per i peccatori. La Germania ha approvato una misura particolare che potrebbe cambiare il metodo di sviluppo dei social network.

Ci riferiamo in generale a tutti loro, ma soprattutto a Facebook, leader indiscusso. E hanno appena approvato un file Nuovo testo normativo in Germania piuttosto controverso che renderà i media digitali responsabili delle opinioni e delle violazioni espresse dai propri utenti.

Ed è che dal momento in cui entrerà in vigore, quando un social network o un mezzo digitale non eliminerà il contenuto classificato come un crimine d'odio (o simile) nelle prossime 24 ore, dovrà affrontare una multa che si intenderà essere rilasciato nel momento in cui le autorità emettono la richiesta di cancellazione. Decisamente, In questo modo, la Germania intende alleggerire il carico di lavoro per questo tipo di infrazione alle proprie autorità, e quindi obbliga Facebook a mettere metodi di prevenzione ed eliminazione di questo tipo di contenuti.

La multa oscillerà tra 5 e 50 milioni di euro (non c'è niente). Tuttavia, ancora una volta stiamo navigando su un terreno paludoso quando si tratta di definire cosa sia un crimine d'odio e cosa sia la libertà di espressione, come è successo in alcuni famigerati casi di utenti Twitter spagnoli e battute di "umorismo nero". Alla fine, questo tipo di laguna lo farài fornitori di servizi scelgono di smaltire a loro discrezione per paura di incorrere in multe che la nuova legge ha stabilito.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   José Trinidad Rivera Navarrete suddetto

    Non è possibile che ostacolino il diritto all'informazione, vedrai le forze del mondo vogliono coprire i loro misfatti, dicono, la verità non pecca ma dà fastidio, i governi vogliono coprire la loro sporcizia, le persone in generale lo fanno Non sono d'accordo, sporchi topi

  2.   Rodrigo Heredia suddetto

    Enorme stupidità, è come ritenere responsabili delle morti coloro che fabbricano pistole o automobili.