Questa cintura intelligente aiuta l'equilibrio e previene le cadute

Pensando in particolare agli anziani e ai malati di Parkinson, un team di ricercatori dell'Università di Houston ha sviluppato una cintura intelligente che riduce il rischio di cadute facilitando che possano mantenere l'equilibrio.

Questo nuovo accessorio funziona tramite vibrazioni e in connessione con un'applicazione installato sullo smartphone, essendo di grande aiuto per chi soffre di problemi di equilibrio in quanto previene le cadute e tutti i problemi che possono derivarne, compresa la morte.

Lo Smarter Balance System, un altro passo avanti nella tecnologia e nella salute

Un team di ricercatori dell'Università di Houston (Texas, Stati Uniti) ha sviluppato il cosiddetto "Smarter Balance System", un sistema costituito da un'applicazione per smartphone e una cintura intelligente che viene fornita con sensori in grado di registrare i movimenti delle persone e inviare loro vibrazioni che le guideranno attraverso una serie di esercizi di equilibrio.

Il sistema può essere di enorme aiuto, soprattutto nel caso degli anziani e / o dei malati di Parkinson (questa malattia si manifesta spesso in tenera età, ricordiamo il caso dell'attore Michael J. Fox), ma anche per chi soffre di problematiche legate alla tua capacità di equilibrio.

Alberto Fung, uno dei ricercatori del team dell'Università di Houston, ha spiegato che l'app mobile registra i movimenti del paziente e in base a questo, genera un "movimento personalizzato per l'inclinazione del tuo corpo in base ai tuoi limiti di stabilità individuali", in modo tale che il sistema agisca quasi come se fosse un fisioterapista.

Oltre a ciò, il sistema fornisce anche una guida visiva sullo schermo dello smartphone e registra l'attività del paziente su un server online in modo che il medico o il terapista possa eseguire un monitoraggio remoto dei tuoi progressi, regola gli esercizi e così via.

Beom-Chan Lee, un altro ricercatore del team, afferma che il loro obiettivo è aiutare a migliorare la qualità della vita "migliorando la stabilità posturale, riducendo il numero di cadute e aumentando la fiducia nelle attività quotidiane". Secondo Lee, i pazienti di Parkinson che hanno partecipato a uno studio domiciliare di 6 settimane hanno mostrato "notevoli miglioramenti".


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.