Samsung attacca Apple nel suo ultimo video: "Samsung Galaxy: Growing Up"

Samsung attacca Apple in video

Non dimenticare quello l'uso del telefono cambiò radicalmente quell'anno 2007, quando Steve Jobs salì sul palco per mostrare il primo modello di iPhone. Ci siamo dimenticati di pulsanti fisici, schermi resistivi e menu complicati da attraversare per eseguire un'azione; L'interfaccia utente di iOS era - ed è - molto facile da usare.

Tuttavia, se c'è un'azienda che è sempre stata dietro ad Apple e che attualmente detiene il numero uno nelle vendite a livello mondiale, è Samsung. I duelli in rete sono sempre stati presenti. Ma la coreana è andata oltre e attacca di nuovo gli uomini di Cupertino nel suo ultimo video intitolato "Samsung Galaxy: crescere". Cioè, da Samsung ti dicono che se vuoi evolverti nel settore mobile, prendi un Samsung Galaxy.

Il video, a dir poco, è curioso. L'azienda fa un tour dal primo cellulare Apple nel 2007. Le code erano infinite davanti ai diversi Apple Store. E portarlo fuori dalla sua scatola a casa era un rito. Il tempo però passa e Samsung ricorda il problema della memoria interna del terminale; fare una foto e cosa un messaggio indicherà sullo schermo che non hai abbastanza spazio per salvare lo scatto. Ricorda che il Samsung Galaxy aveva uno slot per schede di memoria.

D'altra parte, è il momento per il primo phablets di Samsung, il Samsung Galaxy Note. A quel tempo erano in vigore iPhone 5 e iPhone 5S. E una delle principali novità della nuova categoria di prodotti Samsung è che potresti utilizzare un file stilo —La famosa S-Pen— per prendere appunti su quello schermo da 5 pollici e oltre. Questo hanno lasciato il terminale Apple in svantaggio quando volevano prendere appunti veloci.

Passano gli anni e iPhone 6, iPhone 6S resistono anche all'aggiunta di un'altra particolarissima funzione che vantavano i Samsung Galaxy S7 e S7 Edge: la capacità di bagnarsi e continuare a lavorare. Nel video pubblicato dal coreano vediamo come il protagonista del video - un convinto fan di Apple - deve mettere il suo nuovissimo iPhone in una ciotola di riso.

Infine, è giunto il momento di criticare l'assenza di martinetto Audio da 3,5 millimetri per il collegamento fulmine. Da quel momento in poi, se vuoi usare le cuffie per tutta la vita, con la loro connessione standard devi ricorrere ad accoppiamenti e più cavi coinvolti. Sì, Samsung ha continuato con il jack audio, ma quello che vuole è rimuovere più cavi in ​​mezzo, meglio è. E dove attaccare Apple? Con ricarica wireless: i nuovi Samsung Galaxy S8 e Note 8 possono essere posizionati su una base a induzione e caricati in modalità wireless. E i nuovi iPhone 8 e iPhone X? Chi già supporta questa possibilità.

Video finale Crescita di Samsung contro Apple

Per finire il video, vediamo come l'utente iPhone è perplesso da tutto ciò che gli altri personaggi del video possono fare e decide di mettere il suo iPhone in un cassetto. Cosa fai dopo? Ricorda quel momento nel 2007 e apri per la prima volta uno dei terminali più all'avanguardia del momento: un Samsung Galaxy Note 8, l'ultima ammiraglia del produttore.

Più tardi, esce per le strade come un altro utente del "Galaxy Clan" di Samsung e decide di passare davanti a un Apple Store dove i clienti fanno la fila per l'ultimo iPhone X: un terminale tutto schermo, con un design innovativo che mette da parte lo stile abituale degli iPhone degli ultimi anni. L'utente dice addio al video scuotendo la testa e con aria di compassione verso gli utenti che non hanno ancora fatto il passo e si sono lasciati alle spalle la loro "Era Apple".

Sei d'accordo con il video? Pensi che Apple sia attualmente un passo indietro rispetto a Samsung e ad altre aziende del settore? Pensi che quell'aura magica abbia lasciato Cupertino? O al contrario, l'hai dimostrato di nuovo con il tuo iPhone X?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.