Uber smetterà di operare a Londra il 30 settembre

In generale, ogni volta che si parla di Uber, di solito è in peggio, a causa delle eccentricità e / o stonato del suo ex CEO, a causa dei rifiuti quando si tratta di condividere informazioni, per il monitoraggio degli utenti attraverso l'applicazione una volta che hanno hanno lasciato il servizio per vedere dove stanno andando ... Oggi parliamo di nuovo di Uber per la cosa sbagliata, ma questa volta non è stata colpa della compagnia stessa ma piuttosto dell'autorità di regolamentazione dei trasporti di Londra (TfL per il suo acronimo) in inglese ) che ha rifiutato il rinnovo di Licenza di Uber, una licenza che scadrà il 30 settembre, data in cui dovrà smettere di funzionare.

Secondo questo organismo, "Uber non è idoneo e appropriato per detenere una licenza di operatore di veicoli privati". Regolamento di TfL è progettato per garantire la sicurezza dei passeggeri, un regolamento a cui tutti gli operatori privati ​​devono attenersi dimostrando la sua conformità in modo che possano avere la licenza corrispondente. Inoltre, secondo Tfl, Uber dimostra una mancanza di responsabilità aziendale in relazione a una serie di questioni che incidono direttamente sulla sicurezza pubblica, oltre a:

  • Mancata collaborazione nella denuncia dei reati
  • Metodo utilizzato per ottenere i certificati medici dei conducenti.
  • Vietare l'accesso a questo ente per l'applicazione in modo che possano avere accesso alle tariffe che vengono addebitate in ogni momento.

Fortunatamente per Uber non tutto è perduto, da oggi hai 21 giorni per inviare tutte le risorse necessarie Affinché l'ente di regolamentazione dei trasporti di Londra valuti la possibilità di rinnovare la licenza e fino al prossimo 30 settembre, potrà continuare a fornire il proprio servizio senza problemi.

Uber è utilizzato da oltre 3,5 milioni di londinesi e ha una forza lavoro di oltre 40.000 conducenti, Autisti che se questa decisione verrà finalmente confermata dovranno smettere di lavorare per l'azienda e cercare un altro lavoro o iniziare ad operare con altre aziende che offrono un servizio simile come Lyft o Cabify


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.