Lo standard WebGL è già obsoleto, secondo Apple

WebGL

È vero che lo standard WebGL ha già qualche anno alle spalle anche se non dovrebbe essere così obsoleto come previsto da Apple. Tuttavia, il team di sviluppo di WebKit ha deciso di inviare una dichiarazione a World Wide Web Consortium sostenendo che si è arrivati ​​ad ora per iniziare a discutere del futuro di questo standard e per svilupparne uno che sia adatto alla nuova grafica 3D presente sul web, per questo niente di meglio che incontrare e creare una nuova API standard con cui gli sviluppatori di contenuti può sfrutta tutta la potenza delle GPU odierne.

Il problema principale che il team di sviluppo WebGL di Apple espone è che con lo standard attuale non è possibile definire interpretazioni multiple, qualcosa che è essenziale per sfruttare tutte le possibilità esistenti nell'utilizzo delle diverse architetture presenti nelle più moderne API grafiche come Direct3D di Microsoft, Vulkan di Khronos Group o Metal di Apple poiché non utilizzano la tecnologia WebGL con OpenGL ES 2.

Apple è impegnata nella creazione di un nuovo standard in grado di sostituire l'attuale WebGL.

Queste sono le principali ragioni che Apple ha presentato per portare tutti gli sviluppatori a un tavolo di dialogo, dove dovranno confrontarsi sulla creazione di un nuovo standard con cui poter utilizzare tutte le nuove tecnologie e le loro diverse caratteristiche. Per quanto riguarda il World Web Wonsortium e il fatto che non siano stati loro a guidare questa richiesta, si basa sul fatto che oggi l'unico browser che incorpora WebGL 2Un'evoluzione dell'attuale standard, è Firefox dal suo ultimo aggiornamento, arrivato solo poche settimane fa.

Come spiegato dal proprio Dean jackson, dal team WebKit di Apple:

Per esporre la tecnologia moderna e di basso livello in grado di accelerare la grafica e l'elaborazione, dobbiamo progettare un'API che possa essere implementata su molti sistemi, inclusi quelli sopra menzionati. Con un panorama più ampio di tecnologie grafiche, non è più possibile seguire un'API specifica come OpenGL.

Come è logico, Apple ha presentato come standard la propria alternativa sebbene, su questo argomento, lo stesso Dean Jackson abbia commentato:

Non ci aspettiamo che questa diventi l'API effettiva che finisce come standard, e potrebbe non essere nemmeno quella con cui il Community Group decide di iniziare a lavorare. Ma pensiamo che ci sia molto valore nel codice su cui abbiamo lavorato.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.