Xiaomi supera Fitbit e Apple ed è già il primo produttore di wearable al mondo

Xiaomi

Il colosso cinese Xiaomi continua a crescere dentro e fuori la sua patria. Tanto che per la prima volta ha superato Apple e Fitbit ed è diventato il più grande produttore al mondo di dispositivi indossabili.

Lo rivela un report preparato dalla società di analisi Strategy Analytics in cui si riflette la spinta di Xiaomi, contemporaneamente a Le vendite dei dispositivi Fitbit sono diminuite del 40% durante il secondo trimestre del 2017.

Xiaomi continua la sua ascesa

Secondo l'ultimo studio preparato da Strategy Analytics, Xiaomi è riuscita a superare Apple e Fitbit diventando così il più grande venditore di dispositivi indossabili del pianeta. Secondo questo rapporto, l'azienda cinese avrebbe venduto 3,7 milioni di unità durante il secondo trimestre del 2017, rispetto ai 3,4 milioni di Fitbit e ai 2,8 milioni di Apple nello stesso periodo, anche se la realtà Apple avrebbe registrato una crescita relativa maggiore rispetto all'azienda cinese. Oltre a questi tre marchi, ci sono altri 11,7 milioni di dispositivi indossabili venduti durante il secondo trimestre del 2017, pari al 54% del totale.

In termini di percentuali, sia Xiaomi che Apple hanno registrato una crescita ogni anno, di fronte alla caduta di Fitbit. In questo senso, mentre Xiaomi è passata dal 15 al 17 percento, Apple è passata dal 9 al 13 percento, ovvero due punti percentuali in più rispetto all'azienda cinese. Al contrario, Fitbit ha lasciato una quota di mercato del 13%, passando dal 26% dello scorso anno al 16% con cui ha chiuso il secondo trimestre del 2017.

Spedizioni di dispositivi indossabili da parte dei produttori nel secondo trimestre del 2017 a livello globale (in milioni di unità) | FONTE: Strategy Analytics

Due marchi in crescita, due modi di intendere il settore

Lo colpisce le due aziende cresciute nel segmento dei wearable, Apple e Xiaomi, offrono approcci così diversi a questo settore. Da parte sua, Xiaomi ha una vasta gamma di prodotti indossabili o indossabili a prezzi molto competitivi che includono sensori di frequenza cardiaca e altre caratteristiche e funzioni (conosciamo tutti la Mi Band la cui seconda generazione è possibile acquistare in Spagna per un prezzo di 25-30 euro). Al contrario, Apple ha solo l'Apple Watch, uno smartwatch con un chiaro approccio premium e molto più completo in termini di funzioni e caratteristiche e il cui modello più economico parte da 369 euro. Quindi, si potrebbe affermare che entrambe le società rappresentano i due estremi del mercato, mentre la posizione di Fitbit potrebbe essere tra l'una e l'altra.

Neil Mawston, della società responsabile di questo studio, Strategy Analytics, lo ha indicato al momento Fitbit corre il rischio di soccombere come hai chiamato un "movimento a tenaglia" tra gli smartband più economici commercializzati da Xiaomi e gli smartwatch della gamma premium progettati da Apple.

L'immediato futuro di Xiaomi e Apple

Dopo un paio d'anni un po 'deludenti in cui Xiaomi ha cercato, senza molto successo, di mantenere la crescita esplosiva dei suoi inizi, lo slancio della vendita al dettaglio in Cina, insieme ai suoi progressi in India (i due mercati più grandi del mondo) dove l'azienda ha realizzato un miliardo di fatturato lo scorso anno, ha infuso ottimismo nel marchio, tanto che il suo CEO, Les Jun, parla di "una svolta importante nella sua crescita".

E quando si tratta di Apple, Strategy Analytics rileva che le voci che la prossima generazione di Apple Watch potrebbe includere notevoli miglioramenti nel tuo approccio al monitoraggio della salute, potrebbe servire da impulso per Apple a riconquistare il primo posto. Tuttavia, per il momento, la società di analisi sottolinea che è proprio questa mancanza di più opzioni di monitoraggio della salute a beneficiare e mantenere Xiaomi, facendo sì che molti utenti optino per le sue opzioni più economiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.