Android Things, il nuovo sistema operativo di Google

Cose Android

Il team di sviluppatori di Google ha appena lanciato sul mercato per Android una nuova versione della loro piattaforma, che, come potete vedere nell'immagine in alto in questo post, sarà molto orientata al cosiddetto Internet of Things. Stiamo sostanzialmente parlando di un file evoluzione del sistema operativo che fino ad ora conoscevamo come Brillo e che, in questa nuova versione, tra le altre novità, diventerà nota come Cose Android.

Come riportato dalla stessa Google, a quanto pare l'idea alla base di questo nuovo lancio è stata quella di unisciti a Brightness, un software originariamente progettato per l'Internet delle cose, con alcuni dei servizi che fino ad ora erano disponibili sulla piattaforma per sviluppatori Android come Android Studio, Google Play, Google Cloud ... Grazie a questa unione di servizi, nasce una piattaforma basata sulla semplicità di utilizzo e implementazione di Android, ideale per tutti quegli sviluppatori che vogliono dare vita ai propri dispositivi.

Android Things, una nuova versione di Android esclusivamente per l'Internet delle cose.

Nasce così una nuova versione del famoso sistema operativo Google sviluppata appositamente per essere utilizzata in una specifica serie di dispositivi, qualcosa di molto simile ad Android Wear, in esclusiva per smartwach, anche se questa volta molto concentrato per essere utilizzato nell'internet delle cose.

Una delle novità più interessanti in arrivo su Android Things, come annunciato da Google, è la compatibilità della sua piattaforma Tessere a questo nuovo sistema operativo. Ti ricordiamo che Google Weave è la piattaforma che fino ad ora consentiva di collegare dispositivi legati all'Internet of Things con i servizi dell'azienda americana. Se sei interessato ad iniziare a sviluppare su questo nuovo sistema operativo, ti informo che l'Android Things Developer Preview è disponibile da questa pagina.

Per maggiori informazioni: Cose Android


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.