Castlevania: Lords of Shadow 2 recensione

Castlevania_Lords_of_Shadow_2

Nel 2010, a Mercury Steam, che aveva lanciato solo il grottesco Jericho di Clive Barker per PlayStation 3 y Xbox 360, ha sorpreso gente del posto e sconosciuti con la sua recensione della mitica saga Castlevania, materializzato in a Lords of Shadow che è stato catalogato da molti come uno dei migliori giochi mai realizzati in Spagna e che è stato anche accompagnato da un successo di critica nazionale ed è stato incoronato come il capitolo più venduto della serie.

Tuttavia, non è tutto oro ciò che luccica e quelli di noi che lo stringono Lords of Shadow che aveva una serie di ballast giocabili abbastanza seri e, soprattutto, un ritmo di gioco non armonioso, questi difetti si sono presi cura di rovinare l'esperienza del programma. Nonostante tutto, i numeri hanno parlato e Konami ha deciso di concedere ai madrileni l'opportunità di realizzare una trilogia che si conclude con questo Castlevania: Lords of Shadow 2.

La storia di questo ultimo episodio inizia con a dracula assediata e immortale ma secoli dopo si risveglia completamente indebolita grazie all'intervento di una vecchia conoscenza. Questa entità ti avverte del ritorno di un grande nemico comune, Satana, e propone di aiutarlo a finirlo in cambio di offrirgli il riposo eterno che il vampiro brama così tanto. Avremo molti volti familiari, anche se con alcune voci in qualche modo sorprendenti sulla scena, ed è quella la sceneggiatura di Castlevania: Lords of Shadow 2 è degno di un film di serie B a basso budget.

castlevania_lords_of_shadow_2 1

La cosa peggiore non è quella, ma la trama è povera, offensiva, insipida e non suscita alcun interesse nel giocatore. Forse la storia del primo non valeva la pena di insistere, oltre ad avere toni un po 'candidi a volte, ma anche l'aria di epico compito si è dissipata in questa puntata, dove ci aggiriamo da un luogo all'altro tra combattimenti molto caotici, alcuni semplici puzzle, sezioni di infiltrazione che non funzionano e filmati intervallati che sembrano quasi presi dal famoso manga di Akira Toriyama.

Lo ricordiamo tutti il ​​primo Lords of Shadow Aveva una direzione artistica sublime, dove spiccavano bellissimi paesaggi o panorami maestosi, con scenografie fantasy di grande successo, oltre ad avere un team di creature con un finale impressionante e molto credibile. Tuttavia, in questo sequel, si nota che la direzione artistica è rimasta orfana e che è passata di mano in diverse fasi dello sviluppo del gioco: l'ambientazione del castello di dracula È di gran lunga il più sorprendente del gioco, e di gran lunga, mentre il resto delle posizioni sono insignificanti, luoghi vuoti, privi di dettagli o con una finitura degna dei giochi del primo lotto di titoli sulle console in cui gira LOS2. Quanto agli esseri infernali, si distinguono tutti per l'incredibile cattivo gusto con cui sono progettati, e questo se parliamo in termini generosi, perché sarebbe giusto sottolineare il loro aspetto sporco. Per finire, la colonna sonora, sebbene abbia dei bei pezzi, pochi sono riscattabili e ovviamente è un'opera inferiore a quella ascoltata nel primo IL.

castlevania_lords_of_shadow_2 2

D'un tratto, vediamo che due dei segni del gioco precedente sono stati diffamati nel sequel, ed è ora che ci imbattiamo in uno dei punti critici del programma: il gameplay. Questa volta abbiamo una telecamera gratuita - il 90% delle volte - che non è ancora di grande utilità in mezzo a tanti combattimenti folli che non ci dà quasi tregua per posizionarla a nostro piacimento, così che stiamo ancora una volta colpendo alla cieca sul bordo dello schermo senza sapere cosa succede; il controllo non è ancora fluido, soprattutto nei tempi, ed è lontano dalla risposta setosa del meglio del genere; Le scaramucce sono molto caotiche, i nemici presentano una grande resistenza, insistono nel lanciare attacchi inarrestabili e ci imbattiamo persino in vampiri o mutanti con fucili a pompa e lanciagranate - sì, avete letto bene -: insomma, il gameplay è tutt'altro che divertente esperienza e molte volte preferiremo correre al punto di partenza segnato sulla mappa per combattere gli ospiti di Satana.

castlevania_lords_of_shadow_2 3

Si è detto molto che in questo gioco i poteri visti nel mitico Sinfonia della notte, sebbene avvengano in momenti molto specifici e con utilità limitata. C'è la possibilità di trasformarci in nebbia per passare attraverso le sbarre o passare tra i nemici; lanciare mazze per stordire i demoni; rilascia la forma del drago di dracula -Molto utile per i combattimenti più serrati, anche se con una messa in scena volgare-; possedere corpi e diventare un topo. Queste ultime due abilità sono usate parecchio all'interno di alcune sezioni stealth che ogni due per tre sono intervallate nel gioco, con proposizioni giocabili molto semplici che ricordano quelle che abbiamo visto nei programmi 15 anni fa, oltre a non averlo sentito molto il Principe delle tenebre, in grado di resistere al molto Satana, devono fuggire da nemici grossolani trasformati in roditori di fogna.

castlevania_lords_of_shadow_2 4

Anche a livello tecnico il gioco non è all'altezza. È vero che il frame rate è un po 'più stabile, ma quei cali frequenti ed esagerati che sono stati commentati nel suo giorno di IL non erano vere. Anche con tutto, il trattamento dei personaggi e delle ambientazioni è molto irregolare: ambienti austeri, elementi o personaggi dall'aspetto poligonale, pessime texture - a volte anche pixelate -, terribili ricreazioni di capelli, occasionali problemi di ritaglio, denti di una sega molto sorprendente. .. Castlevania: Lords of Shadow 2 non si salva neanche in questo aspetto.

castlevania_lords_of_shadow_2 5

Vorrei poter dire che questo gioco ha corretto gli errori del suo prequel, ma temo che non l'abbia fatto, anzi esattamente il contrario. Nel Castlevania: Lords of Shadow 2 La direzione artistica è stata completamente fatta saltare in aria, sia lo scenario che il design delle creature possono essere notevolmente migliorati, i combattimenti sono caotici, la telecamera continua a dare problemi, le sezioni stealth sono ridicole, il controllo non è migliorato e la storia non interessa . Sfortunatamente, Castlevania: Lords of Shadow 2 è una delle più grandi delusioni della generazione di PlayStation 3 y Xbox 360, Con quale Mercury Steam Non solo ha puntato nel cuore del franchise, ma anche nel suo e in quello dei fan.

NOTA FINALE MUNDI VJ 4


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.