L'Acer Chromebook 15 è la nuova scommessa dell'azienda per ChromeOS

Da tempo ormai, soprattutto negli Stati Uniti, i Chromebook sono diventati dispositivi molto utilizzati nel settore dell'istruzione, anche grazie alla fiducia che Google continua a riporre in questi dispositivi gestiti da ChromeOS e che da poco più di un anno, essi darci accesso al Google Play Store a essere in grado di installare qualsiasi applicazione dallo store ufficiale di Android, un passo avanti che ha solo rafforzato il successo di questi dispositivi tra gli utenti e che è riuscito ad attirare l'attenzione degli utenti al di fuori dell'ambiente educativo fino a diventare il computer principale di molte case.

Acer è stata una delle prime aziende a supportare questo progetto Google e ogni anno ha rinnovato la sua gamma di prodotti. L'ultimo modello che è stato presentato all'IFA che si tiene in questi giorni a Berlino, è il Chromebook 15, un dispositivo da 15 pollici realizzato in alluminio e con una durata della batteria approssimativa di 12 ore, logicamente a seconda dell'utilizzo che ne facciamo. che non è lo stesso usare per scrivere, per consultare i nostri social network o per godersi i giochi compatibili con questo ecosistema, che, come ho commentato sopra, sono disponibili tramite Google Play Store.

Lo schermo IPS ci offre una risoluzione Full HD ed è disponibile con una configurazione touch come opzione. Al suo interno non troviamo nessuna ventola, quindi possiamo utilizzarlo in completo silenzio senza disturbare ciò che ci circonda, soprattutto se lo utilizzeremo in classe o in riunione grazie agli ultimi modelli dual-core Intel Celeron e processori Intel Quad- core Pentium. Per quanto riguarda lo stoccaggio, Il Chromebook 15 è disponibile con 32 e 64 GB di spazio di archiviazione, come la RAM, poiché l'azienda ci offre due modelli da 4 e 8 GB.

Per quanto riguarda le connessioni, il Chromebook 15 ci offre due porte USB di tipo C, una porta HDMI, un lettore di schede SD fino a 128 GB e una connessione per le cuffie. Ha anche una connessione Bluetooth 4.2 e ovviamente una connessione Wi-Fi 802.11ac. Il prezzo di partenza di questo modello sarà di 499 euro e sarà disponibile alla fine di ottobre in Europa.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Javier Mandinga Salamanquero suddetto

    C'è un modo per testare Chromeso, è basato su Linux?