Come controllare i codec audio e video installati in Windows

codec audio e video in Windows

In un precedente articolo ne avevamo accennato cinque alternative che potremmo utilizzare a riparare file AVI che sono teoricamente corrotti o danneggiato, una conclusione che molti utenti raggiungono perché il loro lettore multimediale non li visualizza.

Come suggeriamo in quell'articolo, potrebbe essere che i file non siano effettivamente danneggiati, ma piuttosto quello il lettore multimediale non ha una compatibilità con loro a causa della mancanza di qualche tipo di codec audio o video. Questo è il motivo per cui menzioneremo di seguito, tre alternative che devi indagare sul tipo di codec che hai installato in Windows, che ti aiuteranno immensamente a confermare le condizioni di detto file video (o audio).

1. Sherlock

Come sempre, proveremo a fornire una breve descrizione di alcune alternative che potremmo utilizzare per uno scopo specifico. Sherlock è un'applicazione portatile con un peso relativamente leggero che possiamo eseguire su qualsiasi versione di Windows. Ci aiuterà acconoscere il tipo di codec audio o video attualmente installati in Windows.

codec-sherlock

L'immagine che abbiamo posizionato nella parte superiore ci mostra l'interfaccia di questa applicazione portatile, dove possiamo differenziare chiaramente le diverse aree di lavoro. In alto a sinistra c'è un piccolo menu a tendina, che ci aiuterà a farlo scegli tra audio o video, cioè ai tuoi codec per indagare. In questa stessa colonna e verso il basso, verranno mostrati tutti i codec attraverso un piccolo elenco. Dobbiamo solo sceglierne uno qualsiasi in modo che le rispettive informazioni di detto codec vengano visualizzate sul lato destro. Se vuoi tenere un registro di queste informazioni puoi farlo con calma, perché verso il basso ci sono alcuni pulsanti e di cui, quello che dice "Salva" ti aiuterà a esportare la descrizione di tutti questi codec in un file di testo.

2. Codec installato Nirsoftsoft

Uno strumento più specializzato (e per molti, professionale) è proprio questo; ci offre la possibilità di analizzare ognuno dei codec audio e video installati in Windows. Soprattutto, viene offerto anche a noi un elenco di quelli che supportano un'architettura a 64 bit in Windows. D'altra parte, all'interno di questo elenco verranno mostrati anche i diversi filtri DirectShow eventualmente installati all'interno di questo sistema operativo. Un aspetto molto interessante che potremmo recuperare da questo strumento è la nomenclatura che usa quando un codec è in cattive condizioni, che verrà mostrato con un colore "rosa".

codec-installedcodec

All'interno dell'interfaccia di Nirsoft InstalledCodec potrai notare alcune colonne, che ci informeranno il nome di un particolare codec, la sua descrizione, posizione, dimensione e poche altre caratteristiche.

  • 3. Utilizzando il «Riproduttore di Windows Media«

Questo è un trucco che apprezzerai sicuramente; il fatto è che Windows Media Player ha una funzione segreta che pochissime persone conoscono e dove, avrai la possibilità di rivedere una grande quantità di informazioni che coinvolgono questi codec audio e video. Ti suggeriamo di seguire i seguenti passaggi per scoprire questo trucco:

  • Trova e apri (esegui) Windows Media Player
  • Fare clic con il tasto destro del mouse su uno spazio vuoto nella "Barra degli strumenti" di questo lettore.
  • Dalle opzioni mostrate scegli quella che dice «Aiuto -> Informazioni su Windows Media Player«

supporto in Windows Media Player

Con questi semplici passaggi che ti abbiamo suggerito di seguire apparirà una finestra pop-up sulle informazioni di questo giocatore Finestre; In fondo a questa finestra c'è un piccolo collegamento che fa riferimento al "supporto tecnico", che devi scegliere in questo momento. La finestra del browser Internet predefinito si aprirà immediatamente, mostrando tutte le informazioni che un tecnico specializzato potrebbe desiderare di sapere quali risorse utilizza questo strumento di Windows durante la riproduzione di file audio o video.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.