Confrontiamo il Samsung Galaxy Fold e l'Huawei Mate X

Mate X vx Galaxy Fold

Solo poche settimane fa non sapevamo se questo sarebbe l'anno degli smartphone pieghevoli. Rumors, speculazioni e ancora rumors, ma nessun dato ufficiale che ci permettesse di assicurare che gli schermi pieghevoli sarebbero arrivati ​​adesso. E così, come se niente, In pochi giorni abbiamo già due modelli ufficiali sul mercato. Samsung ha finalmente presentato il tanto atteso Galaxy X. E ieri Huawei, regalando la sorpresa e senza fughe di notizie, si è unita alla tendenza dei telefoni pieghevoli.

Sembra che È aperta la stagione ed è più che probabile che Samsung e Huawei saranno seguite da molte altre aziende. Gli smartphone pieghevoli sono un concetto di smartphone "neonato". E in quanto tali, come regola generale, hanno molti margini di miglioramento e dettagli da lucidare. UN tecnologia appena approdata che non vediamo l'ora di accogliere e che sarà sicuramente oggetto di critiche e lodi. Oggi confronteremo questi nuovi modelli per dirti come sono simili e come differiscono.

I paraventi sono già tra noi

È da molto tempo che vogliamo parlarvi del primo telefono con display flessibile. E questa volta lo faremo non solo dal primo, Metteremo a confronto le due nuove scommesse per questo nuovo affascinante concetto di smartphone rischioso. Il Samsung Galaxy Fold, che è riuscita ad attirare una sorpresa tra tutti i presenti all'evento spacchettato. E il nuovo arrivato Huawei mate x, che non ha lasciato nessuno indifferente.

Galaxy fold

Le cose stanno diventando molto interessanti nel nostro ecosistema di smartphone. Sembra che stiamo assistendo a un cambiamento importante in questi giorni. Finora conosciamo formati di smartphone totalmente nuovi, e questo è qualcosa che amiamo. È molto probabile che sia così in futuro si parlerà di questo mese di febbraio 2019 come del momento in cui il mercato è cambiato. Sebbene sia anche possibile che questo concetto non finisca di avere successo come lo abbiamo conosciuto.

Uno dei grandi ostacoli con cui le aziende si incontreranno saranno, almeno per ora, alti costi di produzione. Un ostacolo cruciale come questo significa un prezzo di vendita anche alto. E sappiamo già che il prezzo è molto importante. Ancora di più quando parliamo di tecnologia su cui c'è ancora molto lavoro di sviluppo da fare. Il tempo, e soprattutto le riserve, ci diranno a breve termine come reagirà il mercato a questo nuovo tipo di cellulare.

Samsung Galaxy Fold Vs Huawei Mate X

Dobbiamo riconoscerlo il Samsung Galaxy Fold ci ha lasciato a bocca aperta all'evento di presentazione di pochi giorni fa. Un concetto di telefono che speravamo di conoscere finalmente per avere un'idea di come sarebbero stati il ​​suo funzionamento e l'interfaccia. Il telefono è stato apprezzato da fan e critici di Samsung. Tutti consapevoli di essere davanti a un cambiamento importante del mercato. Paragonabile ai suoi tempi a quella della prima versione di iPhone. Il primo dei telefoni pieghevoli finalmente è arrivato, e lo ha fatto da Samsung.

Ma ieri Huawei l'ha fatto di nuovo. Altro telefono pieghevole che non avevamo conosciuto una singola perdita. Solo la sera prima, e da un poster posto al MWC, abbiamo potuto farci un'idea che anche Huawei stava salendo sul treno “flessibile”. Il MWC di quest'anno sembrava un po 'decaffeinato poiché l'importante presentazione di Samsung era stata prima dell'inizio. Ma Huawei è stata incaricata di generare l'aspettativa che pensavamo di perdere.

È giunto il momento di mettere faccia a faccia i dispositivi più audaci sul mercato. E sebbene sia più che certo che presto avremo nuovi concorrenti in questo confronto, dobbiamo riconoscere il coraggio di Samsung e Huawei per essere stati i primi a imbarcarsi in questa avventura. Se questo tipo di dispositivo è consolidato terremo sempre presente che Samsung è stata quella che ha aperto la strada. E che Huawei ha seguito molto da vicino sin dall'inizio.

In sostanza, il Samsung Galaxy Fold e l'Huawei Mate X sono gli stessi, uno smartphone che può essere piegato. Ma se guardiamo alla sua costruzione troviamo molte differenze fisiche così come il funzionamento. Approssimativamente, il Samsung Galaxy Fold ha uno schermo, che potremmo chiamare "Esterno"e con a schermo "interno", che è quello che si piega. Il passaggio dallo schermo che vediamo con il telefono piegato all'interno quando è aperto è davvero ben realizzato. L'Huawei Mate X, d'altra parte, ha un unico schermo che troviamo sul davanti e si piega direttamente a metà.

Tabella di confronto Galaxy Fold e Huawei Mate X

Ecco una tabella comparativa tra i due dispositivi. Tieni presente che ci sono specifiche che non conosciamo ancora. Per quanto riguarda il dispositivo Huawei, ci sono informazioni riguardanti l'hardware che non sono ancora pubbliche. E anche il prezzo di partenza è "indicativo" dato che non è del tutto ufficiale. Anche così, ci aiuterà a vedere come sono simili e soprattutto come differiscono questi due nuovi smartphone.

Marchio Samsung Huawei
Modello Galaxy fold Uccidi x
Schermo piegato 4.6 pollici HD Plus Super Amoled 6.38 o 6.6 pollici (a seconda del lato)
Apri lo schermo 7.3 pulgadas 8 pulgadas
Macchina fotografica Tripla fotocamera grandangolare: ultra grandangolare e teleobiettivo  grandangolo - ultra grandangolare e teleobiettivo
Processore Snapdragon 855 Kirin 980
Memoria RAM 12 GB 8 GB
immagazzinamento 512 GB 512 GB
Batteria 4380 mAh 4500 mAh
peso 200 g 295 g
Prezzi indicativi 1900 € 2299 €

Come abbiamo detto, entrambi i dispositivi condividono molte caratteristiche e vantaggi. Ma sono anche diversi negli altri molti. Uno dei dettagli in cui troviamo le maggiori differenze è nelle fotocamere. Il Samsung Galaxy Fold ha una tripla fotocamera posteriore quando è chiuso, e con doppia fotocamera frontale nella parte aperta dello schermo.

Il Mate X, d'altra parte, ha solo tre fotocamere che con il telefono piegato sarebbero stati nella parte posteriorema quello quando lo apri, sono quelli che stanno davanti. Meno fotocamere per Mate X ma non meno possibilità per questo. Possiamo fare delle foto selfie con la stessa fotocamera con cui scattiamo foto "normali". Ti piace uno dei due? Ti piacciono entrambi? O al contrario, questo formato non ti convince.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.