Controlla i tuoi commenti per posizionarli meglio

En il blogosfera dei blog sono gli elementi fondamentali (le loro unità di base), il link costituiscono la miscela legante che li lega e il commenti sono l'elemento socializzante che dà vita a tutta questa struttura.

Pper me, un blog senza commenti è come un libroPuoi leggerlo e ottenere informazioni utili da esso, ma non hai la possibilità di comunicare con il suo autore e condividere direttamente le tue opinioni con lui. Mentre leggi un libro, può tornare in vita, ma non devi dimenticare che ritorna a una vita passata. La sua vita è quella del momento in cui il suo autore ha finito di scriverlo e non nel momento in cui lo leggi. In un blog senza commenti, i post riflettono idee statiche, aggiornate solo dal lavoro e dalla grazia del blogger che è felice di svolgere l'attività di aggiornamento.

ÉQuesto non accade in blog con commenti, in essi è possibile mantenere viva l'informazione, esprimere diversi punti di vista, discutere, concordare e integrare l'opinione del suo autore, in una parola "conversare".

Esono per favore commenti, senza di loro la blogosfera sarebbe solo un'altra libreria, ma tienilo presente può sbilanciare la tua strategia di posizionamento. Se l'ottimizzazione per i motori di ricerca non significa nulla per te, quello che sto per dirti ti interesserà poco. Se ti preoccupi di conquistare pubblico e migliorare il tuo posizionamento, alcuni di questi potrebbero aiutarti Suggerimenti.

Cosa puoi fare:

  • Controlla la densità delle parole chiave: Se vuoi posizionarti per determinate ricerche, devi controllare la densità di determinate parole chiave. Man mano che ricevi commenti, la densità iniziale sarà diluita e tutto il lavoro prima della pubblicazione del post inizierà ad essere inutile. È impossibile controllare ciò che qualcuno scrive in un commento e nessuno vuole farlo. Ma sì, puoi controllare ciò che scrivi in ​​un commento. Se vedi che nessuno usa le tue parole chiave quando lascia un commento (accadrà nel 99% dei casi), usale quando rispondi. In questo modo puoi mantenere la densità iniziale del palo.
  • Aumenta la densità delle parole chiave: Se tendi a pubblicare post brevi, avrai problemi ad aggiungere un numero sufficiente di parole chiave. In un post breve non puoi ripetere 100 volte (per dire un numero, non significa niente) una parola chiave. Se lo facessi, il testo attirerebbe solo i motori di ricerca, un lettore umano fuggirà da un sito del genere ed è anche possibile che i motori di ricerca non ti piacciano e ti etichettano come uno spammer. La soluzione è finita creare un post con una densità media di parole chiave (che non satura il tuo articolo) e poi aumentare questa densità controllando i commenti che fai quando rispondi ad altri commenti. L'articolo sarà comodo da leggere e tuttavia la densità complessiva sarà controllata.
  • Aggiungi nuove stringhe di ricerca: Applichiamo lo stesso ragionamento di cui sopra. Non puoi saturare un articolo con mille stringhe di ricerca, ma puoi aggiungere nuove stringhe nei tuoi commenti. Questa tecnica è particolarmente utile quando ti imbatti in nuove stringhe di ricerca a cui non avevi pensato prima di pubblicare un articolo. Se controlli le tue statistiche e trovi una stringa ricorrente che ti sta inviando visite, devi controllare in quale posizione appari nella pagina dei risultati di un motore di ricerca per quella catena. Se non occupi il primo posto puoi rinforzare quella catena aggiungendola ai tuoi commenti e vedrai come aumentano le tue visite attraverso quella combinazione di parole. Se sei il primo puoi provare a rafforzare la tua posizione, ma devi sempre stare attento a non cadere nella ottimizzazione eccessiva. Se esageri e passi per uno spammer, getterai a terra tutto il lavoro di posizionamento svolto.
  • Quando pensi che tutto sia detto su un argomento, chiudi i commenti: Negli articoli che trattano manuali, tutorial, ecc., Con migliaia di visite, arriva un momento in cui i commenti riguardano sempre la stessa cosa e le stesse domande vengono poste più e più volte. Quando il numero di commenti raggiunge un numero considerevole, le tue visite non leggeranno ciò che hai scritto in alcuni dei cento commenti precedenti, lasceranno semplicemente la loro domanda aggiungendo un commento in più alla fine della lista e aspettando una risposta. Non puoi rispondere per sempre alle stesse domande più e più volte, ma se le lasci senza risposta, qualsiasi visita potrebbe pensare che il tuo sito non sia serio o che non troverai l'aiuto che stai cercando lì. Il mio consiglio è In questi casi, i commenti devono essere chiusi e il traffico reindirizzato a un nuovo articolo in cui vengono risolti i dubbi più frequenti. In questo modo non lascerai commenti senza risposta, risparmierai tempo nel rispondere alle stesse domande più e più volte e avrai un nuovo articolo a cui aggiungere nuove catene per posizionarle.
  • Elimina commenti: È lecito cancellare un commento da qualcuno che si è preso la briga di commentare? Se imposti delle regole su come commentare e queste regole non vengono seguite, è lecito cancellarlo. Se dici "non scrivere tutto in maiuscolo" e trovi un commento TUTTO IN MAIUSCOLO, avrai tutto il diritto di cancellare quel commento. Che tu lo faccia o no dipenderà da te, Se imposti delle regole, ti aspetterai che le seguano E se qualcuno si arrabbia perché cancelli un commento che non lo segue, dovrà capire che ti dà fastidio anche che le tue regole non vengano seguite.
Cosa non dovresti mai fare:

  • Non chiudere i commenti nei post che non seguono una strategia di posizionamento specifica: Se pubblichi un post come questo, che non è destinato a combattere per una catena di ricerca specifica, è meglio lasciare i commenti aperti per tutta la vita. Va di moda installare plugin che chiudono i commenti dopo un certo tempo, ieri ho risposto ad un meme e sono andato a lasciare un commento sulla pagina di chi me lo ha dato e ho trovato i commenti chiusi. Questo, a quanto mi risulta, è un grave errore. Se non competi in un post per una catena specifica, la tua migliore opzione è lasciarlo alimentare dalla lunga coda di ricerche non concorrenti (Coda lunga). Senza una strategia di posizionamento specifica, la posizione da adottare dovrebbe essere quella di far crescere il post il più possibile, di pari passo con i commenti, in modo che costituiscono un buon terreno fertile per la coda lunga. Chiudere i commenti in queste circostanze significa chiudere le porte a nuove visite.
  • Non chiudere i commenti in un post in cui un troll o simili si aggirano: Questo non è direttamente correlato al posizionamento ma devi tenerne conto quando decidi se chiudere i commenti di un post specifico. Non combatti un troll, un troll viene ignorato. Elimina i commenti che lascia e non rispondere mai, prima o poi si annoierà e si dimenticherà di te. Ma se chiudi i commenti su un sito in cui un troll è in giro, penseranno nella loro ignoranza che l'hai fatto per loro e si sentiranno potenziati. Poi ti capiterà di darti la murga in un altro articolo o in tutto il blog, quindi è meglio lasciare i commenti aperti finché non si annoia. Succede un caso simile quando hai un articolo che oltraggia i tuoi visitatori e si sfogano sotto forma di insulti. Questi non sono come i troll, lasceranno semplicemente un po 'di dolcezza nel tuo post e non torneranno mai più. Ogni giorno ricevo molti insulti in "Come hackerare la PS3", Li leggo, li cancello e basta. So su quali pagine accadrà e quindi so quali pagine devo controllare per mantenerle pulite. Se chiudessi i commenti su quelle pagine, i visitatori indignati cercherebbero qualsiasi altra pagina in cui esprimere il loro affetto. Non chiudere i commenti sulle pagine con problemi, l'unica cosa che otterrai è trasferire quei problemi su altri siti di blog.

SPresumo che per molti tutto questo andrà a finire machiavellico, per altri sarà folle prestare attenzione a questi dettagli e alcuni penseranno che questo non serve. Nel mondo dell'ottimizzazione per i motori di ricerca, i dettagli fanno la differenza. Non basta pubblicare un post e restare sotto la vite per sperarlo Google innamorato di te. Devi corteggiare il re dei motori di ricerca se vuoi che apra le porte alla top ten e raggiungere questo obiettivo richiede impegno e dedizione nell'ottimizzazione di ciò che pubblichi. Ne sarò felice moderar rispondi ai tuoi commenti. Saluti del vigneto.

Vsgradevole Asesino.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

17 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Ivan suddetto

    Un ottimo articolo, Aceto. Questa volta non vengo a criticare. 😀
    È chiaro che il verbo "moderato" dovrebbe essere bandito dal campo dei commenti. E mi pongo una domanda. Perché non "invitare" i tuoi lettori a utilizzare le parole per le quali desideri classificarti? Oltre a utilizzare i tag per classificare le voci, potresti aggiungere un'altra riga con le parole che desideri vengano utilizzate nei commenti. Sicuramente i lettori abituali ti farebbero il favore di usarli quando commenterai.

  2.   toni1004 suddetto

    Mi è piaciuto come hai cancellato il "moderato" alla fine ... hehehe

    Trovo molto difficile convincere i tuoi lettori a utilizzare parole chiave per mantenere la densità dell'articolo mentre commentano. E ancora di più, che seguono una regola di utilizzare le parole chiave per farti un favore.

    Non dovresti dire alle persone con quali parole l'articolo dovrebbe essere commentato, ciò renderebbe il blog frivolo e troppo ossessionante.

    Credo che per mantenere quella densità, l'off topic dovrebbe essere eliminato, quindi questo sarebbe assicurato. Ma in quel caso inizieremmo ad eliminare l'elemento socializzante dei blog ... quindi sono contrario a quella misura.

    Penso che se un blogger commenta esclusivamente quello che c'è nell'articolo, non c'è bisogno di preoccuparsi della strategia di posizionamento, perché quando si fa riferimento all'articolo si è costretti a scrivere con le parole chiave da morire.

  3.   luigix suddetto

    Ottimo consiglio Aceto. Ne prenderò in considerazione più di uno per il mio blog. Grazie.

  4.   forato suddetto

    Aceto molto buono, mi è piaciuto molto quell'articolo. Di solito distribuisco tutti i miei articoli in modo generale e di solito funziona per me, ma nota che ho una domanda.

    Il motore di ricerca rileva che quella parola chiave si trova tra i tag di tipo o oo per esempio ?

    La verità è che ultimamente ho fatto abbastanza bene il posizionamento nel mio blog ma se puoi perfezionarlo di più allora…. 😉

  5.   forato suddetto

    forte> / forte>,
    em> / em>,
    center> / center>,
    a href = »http: //»> / a>

    Adesso ?

  6.   Rogelio suddetto

    Che soluzione facile, commenta te stesso con le parole chiave. Ero già rimasto sbalordito da qualche plugin o qualcosa di più automatico.
    Il consiglio è molto interessante, anche se finora nessun troll si è degnato di visitare il mio sito, solo uno o un altro spammer. I miei post saranno molto freddi e calcolatori?

  7.   Mr. Rockmantico suddetto

    Buon articolo, ho adorato il post, ho ricevuto una moltitudine di troll T_T rogelio se vuoi farti un saluto

  8.   Xperiment1 suddetto

    Bene bene, aceto sei laostia tizio ogni volta che vado sul tuo sito web trovo cose più interessanti, la verità è che sei una biblioteca maschile, buona fortuna con i tuoi piani 🙂

  9.   Nemico pubblico suddetto

    Plas, Plas, l'articolo è fantastico e non credo sia machiavellico. Sono d'accordo al 100% con quello che dici, ma onestamente, applicarlo completamente può mangiarti la vita .. sì, c'è vita oltre il blog, hahaha. Almeno per me è impossibile essere così purista. Grazie per i suggerimenti sull'aceto.

  10.   Neri suddetto

    Ottimo articolo ... non c'è molto altro da aggiungere ..
    Volevo solo dirti che sono arrivata qui e con tutto quello che hai scritto e letto i commenti hehe ... almeno ho lasciato il segno ..
    Un abbraccio 😀

  11.   Joubert suddetto

    Per favore non inviarmi il messaggio fino ad ora per iscrivermi a zatoo xq ???

  12.   Aceto suddetto

    Perdonami per aver impiegato molto tempo a rispondere, ma sono stato molto impegnato con il lavoro durante il fine settimana.

    @ Iván, quella che proponi non è una cattiva idea, forse in un forum dove tutti hanno degli interessi comuni funzionerebbe bene, in un blog la vedo più complicata.

    @ toni1004 sull'argomento fuori tema assolutamente giusto, ho lasciato senza cancellare un commento in questo post che non c'entra in modo che sia chiaro cosa succede di solito quotidianamente da queste parti. Ma non sono d'accordo con quello che dici che parlando sull'argomento dell'articolo la strategia di posizionamento è assicurata. Il posizionamento (al di fuori della coda lunga) si basa su stringhe specifiche e queste non compaiono quasi mai nei commenti.

    @forat tutti i tag hanno la loro importanza per il posizionamento e vengono presi in considerazione. Usa grassetto e forte per evidenziare una stringa.

    @Rogelio la verità è che il tema del tuo sito è per le persone che sono più specializzate in argomenti di blog e simili e da quelle parti ci sono meno troll comuni a temi popolari (video, musica, giochi, software, ecc.)

    @ Sig. Rockmantico sei molto generoso con Rogelio 😉

    @ Nemico pubblico hai ragione che l'applicazione di tutti i concetti richiede molto tempo. È una questione di impegno e dedizione, se vuoi guadagnarti da vivere li applichi tutti e se no li hai semplicemente di volta in volta come riferimento.

    @luigix, @ Xperimento1 e @Neri grazie per aver letto il paragrafo e per aver commentato 🙂

    @joubert usa il motore di ricerca sopra e commenta sul sito appropriato.

    Saluti di aceto a tutti.

  13.   hehe suddetto

    ECCELLENTE QUESTO ARTICOLO! ...
    Sono particolarmente indeciso quando si tratta di commenti ...
    Il tuo consiglio è apprezzato ...

    Congratulazioni per il sito! ...

  14.   Aceto assassino suddetto

    Grazie lol, felice di essere utile. Un aspro saluto.

  15.   Abbondanza 33 suddetto

    Ottimo articolo, molto facile da capire: per tutti i pubblici.
    Continuerò a visitarli. Grazie.

  16.   Aceto suddetto

    Un saluto aceto Abbondanza33 😉

  17.   alex suddetto

    Solo blog SEO come questo e commentatori esperti di SEO, per così dire, potrebbero inserire parole chiave nei commenti. Per gli altri blog che hanno commentatori di qualsiasi tipo e che non ne hanno la minima idea, è praticamente impossibile per loro commentare in questo modo. Ecco perché lo spieghi bene nel post: se non lo fanno, fallo da solo.

    Esempio: per dire questo non avevo bisogno di menzionare nessuna parola chiave e non vedo come farlo anche se volessi, quindi la libertà di espressione è quella, libertà.