DeepBach, una nuova intelligenza artificiale in grado di comporre musica classica

DeepBach

DeepBach è il nome con cui si sono battezzati nei laboratori di ricerca di Sony CSL al suo ultimo capolavoro, un sistema di intelligenza artificiale che è stato utilizzato per diversi mesi per poter comporre cantate corali nel più puro stile bachiano. Indubbiamente, siamo di fronte a un nuovo progresso che non fa altro che corroborare l'enorme potenziale che l'intelligenza artificiale può avere oggi.

Come hanno commentato entrambi in un documento Francois pachet come Gaetan Had Mujeres, responsabile del progetto, ci troviamo di fronte a una rete neurale che è stata addestrata utilizzando la tecnica del machine learning. Per questo si è alimentato con ben 352 coralli composti da Bach che vengono successivamente trasposti ad altri toni all'interno di una gamma vocale definita, riuscendo così a sviluppare non meno di 2.503 coralli.

DeepBach, un sistema di intelligenza artificiale in grado di far dubitare i musicisti professionisti.

Di tutta questa impressionante quantità di informazioni, il file L'80% è stato utilizzato in modo che la rete neurale stessa sia in grado di riconoscere le armonie mentre il restante Il 20% viene utilizzato come sistema di convalida. Grazie a tutto questo lavoro, DeepBach è ora in grado di comporre melodie da solo che, a meno che tu non abbia un orecchio altamente allenato e sappia per certo se una composizione è di Bach o no, può ingannarti.

Nei test effettuati, i responsabili di DeepBach hanno deciso di sviluppare uno strumento che mostrasse due armonie della stessa melodia in modo che un gruppo di utenti potesse determinare quale dei due suonava più simile a Bach. Il gruppo scelto per le prove era composto da 1.600 persone di cui 400 musicisti e studenti professionisti. Il risultato è stato quello più della metà delle persone nello studio ha stabilito che la musica di DeepBach era una composizione di Bach.

Per maggiori informazioni: CON


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Sergio suddetto

    E dove può essere scaricato DeepBach?