Facebook incasina per l'ennesima volta: trapelati 419 milioni di numeri di telefono

Mark Zuckerberg

Ed è che non ne lasciano uno che i ragazzi di Facebook entrano in un altro. Questa volta, come le precedenti gaffe, la notizia corre a macchia d'olio tra i media ed è trapelata 419 milioni di telefoni niente di più e niente di meno.

In questo caso, gli utenti che vivono in Stati Uniti, Regno Unito e Vietnam Coloro che hanno un account nel popolare social network sono quelli colpiti da questo nuovo scandalo sulla privacy con il noto social network. Un altro colpo che dovranno ricevere su Facebook e divorare i milioni di utenti colpiti poiché il danno è già stato fatto.

Si parla di colpiti in queste tre aree ma non si possono escludere altri luoghi. In ogni caso, sembra che gli utenti che non vivono in queste zone sarebbero in linea di principio "fuori pericolo". Quello che ci sembra curioso è che qualche mese fa, nello specifico all'inizio di quest'anno erano già trapelati 540 milioni di record e ancora una volta sembra che abbiano avuto lo stesso problema che colpisce in pieno la privacy degli utenti di Facebook.

Quello che ti è chiaro è che Facebook non lascia uno che entra in un altro e ora il problema colpisce milioni di utenti secondo il noto mezzo TechCrunch. Mark Zuckerberg, oggi ha una serie di fronti aperti che possono rimetterlo in seria difficoltà. Mentre ciò accade, il miglior consiglio per gli utenti è di mantenere aggiornate le applicazioni Facebook sui nostri dispositivi mobili e di avere una buona password per evitare possibili accessi imprevisti, anche se la password in casi come questo sembra essere di scarsa utilità. E tu, Usi ancora Facebook oggi?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.