Google cambia idea e lancerà un'applicazione desktop per Google Allo

In Actualidad Gadget abbiamo parlato in diverse occasioni di una nuova applicazione di messaggistica con la quale Google ha voluto entrare a pieno titolo nel mondo della messaggistica istantanea, un'applicazione chiamata Google Allo. Allo? Sì, un'applicazione che ha colpito il mercato diversi mesi fa e attualmente non è utilizzata da quasi nessuno ecco perché molti di voi probabilmente non ricordano. Durante la sua presentazione all'ultimo Google I / O, Google ha dichiarato che questa applicazione sarebbe stata disponibile solo per dispositivi mobili. Primo errore. Sebbene PC e Mac vengano venduti sempre meno, non tutti sono disposti a dover usare il telefono ogni volta che squilla per conversare, soprattutto se stanno svolgendo qualsiasi altra attività davanti al computer.

Telegram è stata una delle prime applicazioni di messaggistica multipiattaforma, il che l'ha resa una delle app che viene via via più adottata dagli utenti. Anche WhatsApp ha un servizio simile, anche se tramite un servizio web che ci obbliga ad avere il telefono sempre acceso. Per cercare di superare questo importante svantaggio, i ragazzi di Google hanno cambiato idea e per provare a potenziare la loro piattaforma di messaggistica lanceranno una versione desktop.

Momento Non sappiamo se sarà un'applicazione indipendente in stile Telegram o se utilizzerà un servizio web in stile WhatsApp. Inoltre non sappiamo se sarà disponibile per tutte le piattaforme (Windows, macOS, tablet, Linux). Ciò che è chiaro è che il limite principale che questa applicazione ci offre è a questo punto e Google, non importa quanto Google, non è in grado da solo di cambiare le nostre abitudini una volta che ci siamo abituati. Il lancio di un'applicazione o di un servizio web potrebbe essere una spinta importante affinché la piattaforma di messaggistica di Google Allo possa iniziare a essere un'opzione tra gli utenti.

Il lancio di Google Allo, che originariamente non avrebbe sostituito Hangouts, è stata una mossa stupida, a mio parere, poiché una volta che ha fatto abituare gli utenti a Hangouts, li hai costretti a cambiare app con una nuova che non è multipiattaforma e anche questo non offre le stesse funzioni del precedente. È come se Google volesse ricominciare da zero confidando che tutti gli utenti di Hangouts passerebbero a Google Allo senza pensarci due volte.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.