Huawei Watch GT3 è la consacrazione di una formula di successo [Analisi]

I wearable sono di moda, nonostante non sembrassero finire di iniziare, negli ultimi anni, nonostante l'arresto causato dalla pandemia, questi smartwatch sono diventati popolari grazie alle loro innumerevoli funzionalità e ovviamente al miglioramento delle loro prestazioni. In questo caso Huawei offre da tempo alcune delle migliori opzioni nel territorio di smartwatch e continuerà a farlo.

Analizziamo il nuovo Huawei Watch GT 3 è sancito come il perfezionamento della versione precedente e mantiene il suo forte impegno per Harmony OS. Analizziamo l'ultimo e più potente smartwatch Huawei fino ad oggi, scoprilo con noi.

Un design riconoscibile e di successo

In questo caso Huawei non vuole uscire dai propri canoni per quanto riguarda lo smartwatch, mantenendo l'aspetto dell'orologio tradizionale lontano da quello che vogliono altri brand come Apple e Xiaomi. Abbiamo due scatole, 42,3 x 10,2 millimetri e 46 x 10,2 millimetri a seconda delle nostre esigenze. L'orologio peserà circa 35/43 grammi senza cinturino, e si sente raffinato e ben costruito, oltre ad essere consuetudine per il marchio cinese. Nel caso del modello analizzato, comprende il cinturino in pelle marrone e la cassa in acciaio inossidabile nel suo colore naturale, elegante e versatile.

  • Versioni: 42 e 46 millimetri, tradizionale e «sportiva»
  • Colori: oro, oro rosa, acciaio e nero.
  • Cinturini: Milanese, silicone, pelle e acciaio.
  • Rivestimento in ceramica sul retro

In questo aspetto sappiamo già che abbiamo una versione con una lancetta dei secondi nella cornice o una tradizionale a seconda del modello scelto e delle dimensioni dello schermo. Va detto, per non confondere il lettore, che stiamo analizzando la versione da 46 millimetri con cinturino in pelle marrone e cassa tradizionale color acciaio. Dal mio punto di vista l'orologio mantiene buone proporzioni, un design inalterabile e una sensazione di versatilità ed eleganza importante, può accompagnarvi ad un evento formale e in palestra, cosa da tenere a mente quando si effettua un esborso di queste caratteristiche.

caratteristiche tecniche

In questo caso Huawei ha optato per un ARM Cortex-M, senza implementare in questo modo processori di fabbricazione propria di quelli che conosciamo così tanto. Questa è una buona notizia perché accentua la versatilità del sistema operativo Harmony, ma ci fa interrogare sul futuro dei processori del marchio asiatico. Per quanto riguarda la memoria RAM, non abbiamo informazioni specifiche, abbiamo circa i suoi 4 GB di memoria totale, meglio conosciuta come «ROM».

  • NFC
  • Microfono integrato per rispondere alle chiamate
  • Altoparlante integrato
  • Resistenza fino a 5 ATM

Abbiamo un orologio che ha una connessione WiFi di sesta generazione e Bluetooth 5.2 quindi abbiamo una vasta gamma di possibilità wireless. Non abbiamo questo tempo (sì nel modello precedente) lla possibilità di integrare una eSIM o una SIM virtuale, quindi avrai una dipendenza assoluta dal telefono. Il dispositivo è compatibile con Harmony OS, Android 6.0 in poi così come iOS 9.0 in poi, rendendolo un'alternativa versatile che, però, non ci permetterà di interagire con le notifiche al di fuori di Huawei/Honor in modo facile e veloce. .

Sensori e varietà di usi

CCome potrebbe essere altrimenti, questo Huawei Watch GT 3 eredita una buona dotazione di sensori, al di là dei classici cardiofrequenzimetri e misuratori di saturazione di ossigeno nel sangue, Huawei ha voluto trasformare questo Watch GT 3 in un'alternativa per lo sport senza perdere assolutamente nulla, per tutto questo ci accompagnerà quanto segue:

  • Sensore di temperatura corporea (sarà attivato in un futuro aggiornamento).
  • Sensore di pressione dell'aria (barometro).

Tutto questo oltre a precisi sistemi di misurazione del luogo per il quale il GPS, GLONASS, Galilleo e naturalmente QZSS in tutte le sue versioni. Le caratteristiche tecniche oltre allo schermo e l'autonomia sono condivise in diverse dimensioni e versioni. Ed è così che passiamo a parlare dello schermo.

La versione da 46 millimetri (testata) è dotata di pannello AMOLED de 1,43 pollici che rappresenta una leggera crescita rispetto alla versione precedente, con una risoluzione di 466×466 offrendo così una densità di pixel di 326PPI. Dal canto suo abbiamo la stessa risoluzione nella versione da 42 millimetri, quindi la densità di pixel sale a 352PPI, dettaglio dal nostro punto di vista impercettibile tra una versione e l'altra.

Formazione, uso e autonomie

Per quanto riguarda la personalizzazione all'interno del AppGallery troviamo il sistema di Huawei più di 10.000 sfere scaricabili, La stragrande maggioranza sono gratuiti, il che renderà difficile non trovarne uno di tuo gradimento. Ha una lunetta girevole migliorata, oltre a una profilatura del pulsante di interazione che ora ha un tocco e un viaggio più comodi dal nostro punto di vista.

In questa sezione Huawei ci promette con il TruSeen 5.0+ maggiore precisione nelle misurazioni di allenamento, e la realtà è che i nostri test sono stati favorevoli, mostrando risultati paragonabili ad alternative di fascia alta come l'Apple Watch o il Galaxy Watch, tutto grazie ai suoi otto fotorilevatori.

  • Miglioramenti dell'algoritmo AI con una soglia di deviazione di 5 LPM.
  • Avvisi sul battito cardiaco irregolare.
  • Monitoraggio del sonno.
  • Assistente vocale integrato.

Senza darci dati precisi in mAh, l'azienda asiatica ci ha promesso 14 giorni di autonomia che non siamo riusciti a raggiungere, siamo rimasti tra gli 11 e i 12 giorni con un utilizzo regolare. Nella maggior parte degli aspetti come l'applicazione e la gestione dei dati, l'interfaccia utente e la nostra esperienza generale con essa, l'orologio non ha offerto molta differenza con la versione precedente dello stesso, e questo è proprio un punto a favore se teniamo conto che sono stati perfezionati. Tutto questo è completato da un prezzo da 249 euro per la versione da 46 millimetri e da 229 euro per la versione da 42 millimetri, Prezzi regolati in modo sovrano in base alle loro capacità, in particolare adeguandosi a un rapporto qualità-prezzo difficile da eguagliare nel settore. Per 329 avremo una versione in titanio la cui presenza in Spagna è sconosciuta per il momento.

Opinione dell'editore

Guarda GT 3
  • Valutazione dell'editore
  • 4.5 stelle
229 a 249
  • 80%

  • Guarda GT 3
  • Recensione di:
  • Postato su:
  • Ultima modifica: 27 Novembre 2021.
  • disegno
    Editore: 90%
  • Schermo
    Editore: 90%
  • Performance
    Editore: 90%
  • Sensores
    Editore: 95%
  • Autonomia
    Editore: 75%
  • Portabilità (dimensioni / peso)
    Editore: 90%
  • Qualità del prezzo
    Editore: 90%

Pro e contro

Vantaggi

  • Un design estremamente raffinato
  • Pieno di tecnologia e alternative, senza mancanza di sensori
  • Grande capacità di personalizzazione
  • Prezzo molto contenuto

Svantaggi

  • Dobbiamo abituarci alla lunetta rotante
  • L'interfaccia utente è così nuova che richiede apprendimento

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.