Problemi di batteria dell'iPhone non risolti con l'ultimo aggiornamento iOS

Una volta chiarito il problema dei problemi di batteria del Note 7, siamo costretti a continuare a parlare del #batterygate che non solo ha interessato Samsung, ma sta dando problemi ad Apple anche nel suo dispositivo di punta: l'iPhone. Alcuni mesi fa, l'azienda di Cupertino ha riconosciuto che c'era un lotto di batterie installate nell'iPhone 6s che causava problemi agli utenti, quindi l'azienda è stata costretta a lanciare un programma di sostituzione gratuito per loro. Ma il problema non è finito qui, visto che dal lancio di iOS 10.1 molti sono gli utenti che affermano di averlo problemi con la durata della batteria, in quanto il dispositivo quando raggiunge il 30% circa, si spegne improvvisamente.

Un paio di giorni fa Apple, che ancora non riconosce questo problema, ha rilasciato un nuovo aggiornamento iOS, la versione 10.2.1, una versione che sebbene Apple non la riconoscesse, dovrebbe risolvere i problemi riscontrati da molti utenti con la batteria del proprio dispositivo. Ma non è così. Se andiamo alla pagina di supporto di Apple, possiamo vedere come il forum abbia già 125 pagine di utenti che cercano una soluzione al problema non riconosciuto da Apple.

Apple ha sempre impiegato molto tempo, quando è stato necessario riconoscere che uno dei tuoi dispositivi sta riscontrando malfunzionamenti, o relativi alla batteria (questo caso o il nuovo MacBook Pro) o allo schermo dell'iPhone 6 Plus (un altro problema che era lento da riconoscere) per citarne alcuni dei più recenti. L'azienda di Cupertino dovrebbe coccolare un po 'di più i suoi affezionati utenti e riconoscere che non è perfetta e che durante il processo di fabbricazione dei terminali possono verificarsi alcuni problemi che ne pregiudicano il funzionamento o che la versione del software installato potrebbe non funzionare come dovrebbe , come nel caso dell'ultima versione di iOS e delle prime versioni di macOS Sierra con i MacBook Pro con Touch Bar.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.