I robot messaggeri hanno colpito le strade europee

Sappiamo da tempo che alcune aziende come Amazon stanno lavorando per integrare i droni volanti come parte dei loro servizi di consegna di pacchi, tuttavia, ciò che è meno noto è che esistono anche robot di messaggistica a terra in grado di consegnare i nostri pacchi e documenti da soli.

Fino ad ora, questi robot messenger erano poco più di un progetto, in quanto non avevano i permessi necessari per operare. Ma le cose stanno cambiando, tant'è L'Estonia è appena diventata il primo paese europeo a consentire a questi messaggeri artificiali di circolare sui marciapiedi delle sue strade.

I robot messaggeri circoleranno tra le persone

Starship Technologies è la società responsabile di questi robot messenger, e da tempo è in contatto con i governi europei e americani con la ferma intenzione di ottenere le necessarie licenze che le permettano di mettere in funzione i loro gadget. E a poco a poco, lo sta ottenendo.

Negli Stati Uniti, le leggi statali dell'Idaho e della Virginia hanno recentemente concesso il permesso ufficiale a questi piccoli robot messaggeri di circolare sui marciapiedi delle loro strade. E adesso, L'Estonia è diventata il primo paese dell'Unione europea a seguire questi passaggi.

Ieri il parlamento estone ha approvato all'unanimità (86 voti favorevoli e 0 voti contrari), che questi corrieri artificiali e autonomi possano circolare sui marciapiedi del Paese insieme al resto dei pedoni per consegnare pacchi, documenti, cibo, ecc.

Misure speciali per corrieri speciali

Ovviamente, come già immaginavi, ci sono una serie di regole a riguardo. Ad esempio, i robot in questione Non possono avere un'altezza maggiore di un metro, né una larghezza maggiore di 1,2 metri, né possono pesare più di 50 chili. E non è l'unico standard specifico che questi dispositivi devono rispettare nello stato baltico.

Sia la parte anteriore che i lati di questi robot devono essere bianchi, l'idea è che siano abbastanza visibili per evitare contrattempi. E per questo stesso motivo, devono incorporare riflettori rossi e luci nella parte posteriore per facilitare la loro visibilità di notte e in condizioni di scarsa illuminazione.

I robot a sei ruote di Starship Technologies sembrano già soddisfare i criteri stabiliti dalla legislazione estone, oltre ad essere i robot più importanti. Tuttavia, la battaglia per la competitività è appena iniziata in quanto, una volta regolato l'uso di questi robot messenger, Starship dovrà competere con altre rivali come Dispatch e Marble, aziende che operano in California da tempo.

Perché in Estonia

Forse potrebbe sorprendere molti che l'Estonia sia proprio il paese in Europa che prende l'iniziativa di legiferare sull'uso di questo tipo di robot messenger, tuttavia, la verità è che non è una sorpresa. L'Estonia è un paese che ha mostrato notevoli progressi nell'implementazione di nuove tecnologie significa. Senza andare oltre, dal sito Engadget sottolineano che l'Estonia è il paese in cui puoi ricaricare la tua auto elettrica praticamente in qualsiasi, votare in linea nelle elezioni generali e diventare un "cittadino digitale" senza la necessità di viverci. Pertanto, non sorprende che Starship Technologies abbia un ufficio di ingegneria in Estonia.

Senza dubbio, è una tecnologia che "è ancora agli inizi" così molti governi ancora non vedono la necessità di legiferare al riguardo, mentre altri non sono del tutto convinti che lasciare che robot di messaggistica autonomi e semi-intelligenti vagano per le strade tra le persone sia una buona idea. Tant'è che recentemente, un supervisore della città di San Francisco, Norman Yee, ha proposto una legislazione proprio per tenere queste macchine lontane dalle zone pedonali, sostenendo un rischio per la sicurezza pubblica. Tuttavia, tutto indica cosa il progresso, sebbene lento, sarà inarrestabile, il che solleva una nuova domanda già presente in altri settori: significherà una perdita di posti di lavoro o questi robot messenger saranno dedicati a consegne specifiche che consentiranno alle persone di lavorare in modo più efficiente?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.