I tessuti e le ossa si rigenereranno più velocemente grazie a questo nuovo trattamento

ossatura

Molto è l'investimento che oggi viene fatto in ricerca e sviluppo per il campo della medicina. Grazie a questo, è rara la settimana in cui non si conoscano novità, per quanto strane, semplici e anche strane possano sembrare. In questa occasione, vorrei parlarvi di un nuovo trattamento che è stato appena sviluppato attraverso il quale un modo molto più veloce per ottenere il rigenerazione dei tessuti e delle ossa nel corpo umano.

Questo studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori del Università di Birminghan (Regno Unito) e per ottenere questa rigenerazione accelerata è stato necessario utilizzare a nuova generazione di nanoparticelle che, secondo i responsabili del progetto, hanno la capacità di imitare il naturale processo di guarigione che il nostro corpo ha in caso di qualsiasi tipo di incidente dove si verificano fratture ossee e lacerazioni dei tessuti.


colonna

L'Università di Birmingham presenta un nuovo trattamento per ottenere una rigenerazione molto più rapida di tessuti e ossa

Come ben sapete, oggi la verità è che non è necessario avere un incidente perché un osso si rompa poiché sono tanti i pazienti che ne soffrono, per fare un esempio molto semplice, l'osteoporosi, una malattia che provoca la fragilità delle ossa e queste finiscono per rompersi se il paziente non fa la massima attenzione ai colpi che, per altri umani, sono semplicemente quelli, ai quali non prestiamo molta attenzione.

Un altro punto molto importante che rende lo sviluppo di questo trattamento qualcosa che attira personalmente la mia attenzione, non è altro che il fatto che è la comunità medica che, da un po 'di tempo, ha avvertito che i casi di pazienti con osteoporosi possono raddoppiare entro il 2020.

colonna in cristallo

Le attuali tecniche non ci consentono di generare abbastanza ossa e tessuti per soddisfare la domanda attuale

Sulla base delle parole di alcuni dei responsabili del gruppo di ricercatori che hanno sviluppato questo trattamento, va notato che, a quanto pare, l'idea di iniziare il suo sviluppo è nata dopo aver verificato come i medici, di fronte a fratture complesse, ha applicato diversi trattamenti volti a promuovere la guarigione delle ossa, purtroppo e talvolta questi trattamenti hanno solitamente limitazioni molto significative.

È proprio a causa di tutte queste limitazioni che molti ricercatori oggi lavorano su diversi progetti in cui si cercano nuove alternative che consentono di generare grandi volumi di osso nel minor tempo possibile. In quest'ottica, come sicuramente penserai, poco a poco e nei prossimi mesi o anni impareremo nuovi progetti i cui risultati saranno abbastanza interessanti, come è il caso presentato dall'Università di Birmingham.

Le cosiddette vescicole extracellulari possono essere la chiave per aggirare i limiti e le normative dei trattamenti attuali

Estendendo un po 'di più, vi dico che uno dei grandi limiti delle tecniche che vengono utilizzate oggi sono soprattutto etiche e normative poiché, per generare abbastanza osso per un paziente, devono essere utilizzate terapie cellulari. È proprio a questo punto che si differenzia questo nuovo trattamento poiché, nonostante sfrutti tutti i vantaggi di queste terapie ma senza la necessità dell'uso delle cellule.

Ciò che viene fatto a questo punto specifico è sfruttare la capacità rigenerativa delle nanoparticelle chiamate vescicole extracellulari, che si generano in modo del tutto naturale durante la formazione dell'osso. Purtroppo al momento c'è ancora molto lavoro da fare e ricerche da svolgere, anche così, come confermato Sophie cox, uno dei membri del team:

Sebbene non possiamo mai imitare completamente la complessità delle vescicole prodotte dalle cellule in natura, questo lavoro descrive un nuovo percorso che sfrutta i processi di sviluppo naturali per facilitare la riparazione dei tessuti duri.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.