Il Galaxy Note 8 sarà una realtà ed è questo che chiediamo al nuovo smartphone Samsung

Samsung

Samsung ha già svelato i problemi che lo hanno portato a dover ritirare il Galaxy Note 7. Come è noto, la batteria è stata la principale colpevole alla fine dell'avventura del phablet, che è stato chiamato ad essere una delle grandi star del mercato della telefonia mobile e sembrava essere un chiaro candidato per il premio come miglior dispositivo mobile dell'anno. Questo terminale è storia, ma la buona notizia è che l'azienda sudcoreana ha già confermato che ci sarà Galaxy Note 8.

Al momento questo è tutto ciò che sappiamo e potremmo non vedere questo nuovo dispositivo fino a dopo l'estate, ma senza dubbio Abbiamo già almeno 7 cose da chiedere al prossimo Samsung Galaxy Note 8e che vi mostreremo in questo, si spera, interessante articolo.

Quello non esplode né prende fuoco

Samsung

Può sembrare un gioco da ragazzi, ma La prima cosa che dovremmo chiedere al Galaxy Note 8 è di non esplodere o prendere fuoco poiché con l'esperienza del Galaxy Note 7 ne abbiamo avuto più che a sufficienza. La cosa buona di tutti i problemi che Samsung ha avuto negli ultimi tempi è che ci vorrà ancora più tempo per testare e assicurarsi che i suoi nuovi smartphone non abbiano problemi o difetti di costruzione.

Il primo esempio di ciò è il ritardo nella presentazione ufficiale del Galaxy S8, immaginiamo derivato dai problemi subiti e che sono serviti a rivedere assolutamente tutti gli aspetti di questo nuovo dispositivo. La buona notizia è che è più che possibile che non vedremo più un dispositivo Samsung esplodere o prendere fuoco.

Rendi di nuovo piatto lo schermo

Da quando Samsung ha lanciato sul mercato il Galaxy S6 in due versioni, una con schermo curvo e l'altra totalmente piatta, sembra che abbia voluto lavorare nella direzione di creare terminali con schermo solo curvo o spigoloso. Il Galaxy Note 7 è stato rilasciato sul mercato in un'unica versione, con schermo curvo, qualcosa che non ci convince tutti ed è che questo tipo di schermo in primo luogo serve poco e non piace a tutti.

Speriamo che l'azienda sudcoreana ripensi la sua strategia con il Galaxy Note 8 e avremo ancora una volta una versione con schermo piatto e non solo curvo, in modo che almeno possiamo scegliere la versione che ci convince di più.

Più potenza, sempre con il controllo

Una delle cose che più ha attirato la nostra attenzione del Galaxy Note 7 è la mancanza di alimentazione, rispetto ad altri terminali della famiglia, che, come si suol dire, erano delle vere bestie. La maggior parte dei membri della famiglia Galaxy Note sono stati incoronati, ad esempio in AnTuTu, come gli smartphone più potenti sul mercato, ma il Note 7 era tutt'altro che regnante nei benchmark.

AnTuTu 2016

Sul Galaxy Note 8 molti osano già scommettere che monterà un file Processore Snapdragon 835, che sarà supportato da 6 GB di RAM. La cosa strana è che questo non lo collocherà come il terminale più potente sul mercato, ma sarà all'altezza di molti dei suoi concorrenti. Samsung, se vuoi dare la nota, abbiamo bisogno di più potenza, anche se sì, sempre con controllo per favore.

Una svolta nel design

Samsung

Samsung ha innovato molto poco con il design del Galaxy Note 7, anche se potremmo dire che non necessitava di grosse modifiche rispetto a quanto visto ad esempio nel Galaxy S7 edge. Comunque faccia Al Galaxy Note 8 potremmo chiedere all'azienda sudcoreana un twist in termini di designe che ci offrirebbe qualcosa di diverso, qualcosa che non abbiamo visto.

Molti produttori, senza molto peso nel mercato dei telefoni cellulari, sono riusciti a sorprendere con i loro design e dargli una svolta. Speriamo che Samsung ci sorprenda con qualche cambiamento interessante o, ad esempio, una S Pen completamente rinnovata che non solo ci consente nuove funzionalità ma ci offre anche nuovi modi per salvarla o usarla.

Più spazio di archiviazione e non solo una versione da 64 GB

Non molto tempo fa abbiamo visto come Samsung si sia impegnata fermamente per eliminare la scheda microSD, lasciando a disposizione dell'utente solo la memoria interna. Tuttavia, si sono presto resi conto che non era stata un'idea e ad esempio il Galaxy Note 7 è arrivato sul mercato con la possibilità di espandere lo storage, che era stato fissato in modo univoco a 64GB.

Dovremmo chiedere al Galaxy Note 8 non solo di mantenere la possibilità di utilizzare schede microSD, ma anche che più versioni raggiungano il mercato in termini di memoria interna. Non sarebbe superfluo se potessimo vedere una versione da 128 GB e anche un altro da 256 GB, principalmente per evitare di dover dipendere sempre dalle schede microSD che a lungo andare rallentano il funzionamento del terminale.

Spero che Samsung non segua il percorso iniziato da Apple

Apple

Apple ha presentato ufficialmente alcuni mesi fa il file iPhone 7 e il 7 iPhone più in cui una delle modifiche più rilevanti è stata l'eliminazione del jack da 3.5 mm. Nel tempo non è stato un problema per quasi nessuno, ma non troppi utenti sarebbero stati in grado di riconoscere che questo è stato soddisfacente o vantaggioso.

Momento il mercato non tende a seguire il percorso avviato da Apple, tranne in pochi casi, e speriamo che neanche Samsung segua e conserva nei suoi terminali e ovviamente nel Galaxy Note 8 la presenza del tradizionale jack per le cuffie.

Un impossibile; un prezzo inferiore

Una cosa impossibile che praticamente tutti noi chiederemmo a Samsung, sarebbe che il prezzo del Galaxy Note 8 fosse inferiore. Purtroppo sono convinto che il nuovo flagship dell'azienda sudcoreana non sarà un terminale economico e che sarà alla portata di poche tasche.

Per aver chiesto che non rimanga e si spera che arrivi sul mercato il nuovo Galaxy Note 8, carico di migliorie e con un prezzo con cui lottare, ad esempio, con i migliori smartphone cinesi in commercio.

Cosa chiederesti al prossimo Galaxy Note 8 che Samsung ha già ufficialmente confermato arriverà sul mercato?. Ditecelo nello spazio riservato ai commenti su questo post o tramite uno qualsiasi dei social network in cui siamo presenti.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.