Novità di Google: Pixelbook, Pixel 2 e altro ancora

L'azienda Don't Be Evil sta diventando sempre più simile ad Apple. Nel costante tentativo di produrre sempre più hardware di nostra progettazione, oggi troviamo scommesse interessanti in tutti i rami del mercato dell'elettronica di consumo.

È così che Google ha presentato oggi Pixelbook, Pixel 2 e qualche altro dispositivo con l'intenzione di monopolizzare il massimo mercato possibile e creare una base coerente di utenti che non si fidano di Google esclusivamente per il suo software gratuito. Impariamo un po 'di più su ciò che Google ha da offrirci. ,

Google Pixelbook

Partiamo dal laptop o meglio convertibile che Google ha presentato. In effetti, siamo piuttosto di fronte a un convertibile di fascia alta che vuole allontanarsi un po 'da ciò che il classico PC può offrirci. Tanto che ci troviamo davanti a uno schermo di 12,9 pollici con capacità di rotazione a 360 °º, è ovvio che prima di questa funzione troveremo un pannello a sfioramento. In breve, sceglieremo se vogliamo un PC o un tablet. Per questo, sarà accompagnato da uno stilo la cui performance è ancora da vedere, ma che sicuramente sarà all'altezza.

Il convertibile Samsung arriva con alcune caratteristiche più che interessanti, sceglieremo tra i processori Intel i5 o i7, forse troppa potenza e consumo per l'alternativa tablet, anche se immaginiamo che avranno questa trama ben congegnata. Necessario almeno per spostare la risoluzione QuadHD che offre il suo pannello. 

La capacità della memoria RAM è unificata in 16 GB mentre nello storage oscilleremo tra i 128 ei 512 GB di disco SSD a seconda delle nostre esigenze e capacità economiche. In termini di materiali prevalgono l'alluminio e un cenno al minimalismo. Il laptop partirà da 1.199 euro in Spagna, senza data di lancio confermata, a cui vanno aggiunti non meno di 90 euro per la matita intelligente. In termini di autonomia, Google promette 10 ore di utilizzo, oltre a due porte USB-C e un sistema operativo basato su Chrome OS.

Google Pixel 2 per conquistare il mercato

Come potrebbe essere altrimenti, Google si unisce al trend degli schermi FullVision in un inconfondibile ricordo del frontale che abbiamo nell'LG G6. In effetti, potremmo pensare che l'azienda sudcoreana abbia qualcosa a che fare con la produzione. Nella sua versione standard sarà accompagnato da un processore Qualcomm Snapdragon 835 e 4 GB di RAM, con specifiche identiche nella versione Pixel XL 2.

Non si assomigliano sullo schermo, la versione normale offre uno schermo OLED con risoluzione FullHD mentre la versione XL arriva fino a un pannello QHD. La differenza di dimensioni varia da 5 pollici per il più piccolo a 6 pollici per il più grande. Entrambi con doppia telecamera posteriore con sistema OIS che ha ottenuto un punteggio di 98 su DxOMark, il migliore finora sul mercato. La batteria è anche un elemento differenziato, tra 2.700 mAh e 3.500 mAh ballano entrambe le unità. Tutto con. Bluetooth 5.0, lettore di impronte digitali, resistenza all'acqua, connessione USB-C, eSIM e altoparlanti stereo. 

Prezzi ancora non confermati, raggiungerà i 1.000 € dei suoi concorrenti senza dubbio, previsto per i prossimi mesi.

Home Mini è il tuo assistente 

Novità di Google: Pixelbook, Pixel 2 e altro ancorae con un altoparlante di qualità in grado di offrire un suono a 360 °. Resta da vedere come si comporta in ambienti reali, ma a quel prezzo sarà irresistibile con i suoi tre colori, nero, bianco e rosso. Indubbiamente un piccolo altoparlante che d'altra parte avrà molto da dimostrare se vuole far capire che può diventare un'alternativa a ciò che Samsung e Apple ci offrono con i loro prodotti di simile profondità. Quello che è chiaro è che a 50 euro diventerà l'alternativa preferita da molti di loro, il resto si vedrà e ve lo racconteremo. Non dimentichiamo i Pixel Earbuds, un auricolare wireless con traduzione istantanea e Google Assistant.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.