Recensione di Killzone: Shadow Fall

Killzone-Shadow-Fall 1

Con tutta la legge Killzone: Shadow Autunno è il gioco di lancio esclusivo più importante in PlayStation 4 e quello che trae il massimo vantaggio dai vantaggi tecnici di Sony. Questa quarta puntata del franchise di Guerriglia su console desktop: ricorda che la saga è iniziata in PS2- rappresenta un nuovo ciclo per il marchio.

Ed è che lo studio intendeva aggiungere nuove meccaniche giocabili ed evolvere l'universo di Zona omicida: In effetti, questa storia si svolge lasciando un vuoto di trama di trent'anni dopo gli eventi della fine del divertente Killzone 3.

Distruzione del pianeta Helghan è stata una catastrofe che ha ucciso molti milioni di Helghast. Nonostante siano nemici giurati, i Vektan, vista l'entità dell'incidente, decidono di accogliere i sopravvissuti sul proprio pianeta e donare loro parte del loro territorio, cercando di forzare una pacifica convivenza che dura fino a tre decenni, distanziati solo da un muro - Evidentemente l'ispirazione per questa idea viene dal famigerato Muro di Berlino che separò così tante famiglie nella Germania del dopoguerra.

Killzone-Shadow-Fall 2

La tensione è cresciuta nel tempo ed è già insostenibile. Entrambe le parti sono piene di individui pericolosi che vogliono porre fine alla pace per schiacciarsi di nuovo a vicenda. Nel ruolo di Lucas Kellan, saremo un Shadow Marshall della Vektan Security Agency incaricato di svolgere pericolose operazioni segrete. La sceneggiatura del gioco è più elaborata rispetto alle puntate precedenti, anche se anche questo non è qualcosa di molto complicato, perché a proposito, quello era uno dei punti deboli delle puntate precedenti Killzone. Inoltre, non si evita di cadere in luoghi comuni e stereotipi, mancando maggiore intensità nella trama.

Killzone-Shadow-Fall 8

Una delle cose che ho apprezzato di più del grande Killzone 3 era il varietà di situazioni che ci ha proposto, cosa che si ripete in questa Shadow fall e che mi è piaciuto molto. Non tutto sarà sparato a insalate oa destra ea sinistra, ci saranno anche missioni in cui verrà premiata la furtività, potremo metterci al controllo dei veicoli, muoverci a gravità zero ... E tutto questo in scenari di più ampia portata di quanto visto in PS3 -In più possiamo anche attivare un aiuto per localizzare gli obiettivi in ​​caso di disorientamento-.

Killzone-Shadow-Fall 3

La principale novità giocabile proviene dalla mano del compagno sintetico chiamato gufo: è un drone aereo a cui possiamo dare ordini diversi con il pannello touch del DualShock 4. Questo aggeggio meccanico può attaccare i nemici, schierare uno scudo protettivo, lanciare una zip line o scaricare una palla di elettricità che stordirà Helghast e disabiliterà anche gli scudi difensivi. Allo stesso modo, servirà per hackerare i terminali e ci farà rivivere quando il nostro potere si esaurirà. La varietà di tattiche e situazioni che possono dare origine a questa novità rendono, ovviamente, l'esperienza molto più ricca e profonda e ci permette di definire il nostro modo di giocare.

Killzone-Shadow-Fall 5

Ma le novità non si fermano qui. Dobbiamo anche parlare Eco tattico: ci permetterà di conoscere la posizione dei nemici Helghast nella mappatura, ma dobbiamo essere cauti e non abusarne, poiché il segnale emesso può essere intercettato e metterà in allerta gli Helghast. Infine, il modalità di messa a fuoco Ci farà entrare nella classica modalità bullet time, dandoci un vantaggio sui movimenti dei nemici, anche se a costo dell'uso dell'adrenalina. Naturalmente non potevano mancare i classici QTE nel programma.

Killzone-Shadow-Fall 6

Visivamente, insieme a Ryse: figlio di Roma, possiamo dirlo Killzone: Shadow Autunno È il meglio che troverai graficamente in questo inizio di generazione. Questa esclusiva fa la differenza ed è un primo esempio di ciò che le console dovrebbero dare di se stesse in futuro. Spicca la nitidezza e fluidità con cui tutto viene visto e mosso -1080p, 30fps-, anche se iniziamo ad analizzare attentamente alcune texture, ci imbattiamo in elementi troppo piatti o su cui si sarebbe potuto lavorare di più, come il fogliame.

Killzone-Shadow-Fall 4

Vale la pena menzionare i file illuminazione e il sistema dinamico di particelle, che nel suo insieme ricrea un'atmosfera molto convincente coperta dal suo effetto in scenari che possono essere distrutti, anche se non nel modo in cui accade in certi fps dove questa caratteristica è una delle caratteristiche principali del programma. Un altro aspetto notevole è il coniugazione di due estetiche diverse nello stesso mondo e che corrispondono a due diverse visioni dello stesso: il vektan e l'helghan. Ogni città ha la sua cultura, vestiti, alfabeto, veicoli, armi ... Per quanto riguarda la sezione audio, il doppiaggio non è ancora uno dei migliori che possiamo sentire, ma più che accettabile: il problema sta davvero in alcuni momenti che c'è nessuna sincronizzazione labiale o che il volume dei dialoghi è troppo basso, quindi consiglierei di usare i sottotitoli.

Killzone-Shadow-Fall 7

Infine, l' modalità multiplayer Ha dieci mappe (i resti, i bassifondi, l'ago, la divisione, la fabbrica, la foresta, la stazione, il muro, la soffitta e il parco), che sono piuttosto concise e dovrebbero essere ampliate in futuro in numero con dlc. Per quanto riguarda le classi, avremo Esploratore, Assalto e Supporto, ognuna con le proprie caratteristiche, anche se con gran parte dell'arsenale sbloccato dall'inizio. Il gufo Appare anche in multiplayer, anche se le sue funzioni saranno determinate dalla classe del personaggio che abbiamo scelto. Notevole è l'editor per la creazione Zone di guerra, da cui la community dei videogiochi otterrà sicuramente la giusta performance nei prossimi mesi.

La prima di PlayStation 4 sembrava la cornice ideale per lanciare una nuova visione di Killzone, ed è quello che hai provato Guerriglia. A livello tecnico, è il meglio che troverai PlayStation 4 da mesi, anche se come gioco non è in grado di mettersi gli stivali di un grande FPS. La sceneggiatura rimane uno dei punti deboli dei giochi di Guerriglia, che deve essere più convincente, intenso e unico, abbiamo qualche problema con il suono e il gameplay, nonostante le buone intenzioni di far evolvere la saga, non possono farlo Killzone: Shadow Autunno un riferimento per la mancanza di situazioni acute, altre visioni mille volte e una sparatoria che prende in prestito molti elementi da altri programmi.

NOTA FINALE MUNDIVJ 6


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.