Un uomo è stato in grado di modificare la sua Tesla Model S per estrarre criptovalute

Tesla Model S

Indubbiamente, nonostante sembri che questa settimana tutte le criptovalute stiano perdendo valore praticamente quotidianamente, nonostante ci sia un momento in cui sembra che il mercato si stia riprendendo, la verità è che ci sono ancora molte persone che possono vedere in esse un bene bonusDevi solo pensare che fino ad oggi e nonostante i cali di cui sopra, Bitcoin continua a scambiare sopra $ 11.000.

Per questo motivo, non sorprende che sempre più persone osino fare il passo e creare i propri team con cui estrarre criptovalute e ottenere, o almeno questo è ciò che si pensa, ottenere soldi extra. Purtroppo è anche molto vero che il prezzo altissimo dell'hardware necessario non funziona per un semplice computer che si ha in casa, e l'elevato consumo elettrico è una barriera sufficiente all'ingresso tanto che molti, quando fanno i numeri, decidono finalmente che non è interessante.

Tesla

Un proprietario di Tesla Model S decide di hackerare il suo veicolo per estrarre criptovalute

Per questo faccio ancora fatica a credere che qualcuno possa andare oltre, tanto da decidere che il meglio e il più interessante, letteralmente e come puoi vedere nelle immagini distribuite da questo stesso post, è stato letteralmente hackera la tua Tesla Model S per iniziare a estrarre criptovalute. L'idea è molto semplice, usa le batterie del tuo veicolo in modo da non dover pagare l'elevato consumo di elettricità dell'attrezzatura necessaria.

A questo punto c'è, soprattutto se stai pensando che quando la batteria dell'auto si esaurisce, devi caricarla che, alla fine, significa una spesa ancora maggiore, devi tenere conto di un dettaglio e non è altro che , negli Stati Uniti Come in altre parti del mondo, i possessori di una Tesla Model S possono farlo ricarica le batterie dei tuoi veicoli gratuitamente in Superchargers che la compagnia di Elon Musk si è diffusa in tutto il paese.

PC Bitcoin

Per estrarre le criptovalute è necessario un team con un'enorme potenza hardware

Se stai pensando di estrarre criptovalute e il problema del consumo di elettricità o del potente hardware richiesto ti ha lasciato un po 'perplesso, ti dico a grandi linee che fondamentalmente il problema del mining di questo tipo di valuta virtuale è così semplice l'utente che fornisce più potenza, più ne toglie, così semplice, quindi per ottenere maggiori benefici devi scommettere molto duramente.

Con questo in mente, sarà sicuramente molto più facile per te capire perché, oggi, è necessario assemblare apparecchiature semplicemente straordinarie in termini di capacità di elaborazione dei dati, sorprendente chiamarlo in qualche modo, poiché un'attrezzatura molto semplice suppone dotandolo da patatine speciali e una buona manciata di potenti schede grafiche che devono lavorare in parallelo e che ognuno di loro può costare migliaia di euro.

All'esborso necessario per assemblare questo tipo di apparecchiature, dobbiamo aggiungere l'importo necessario affinché possano essere in funzione 24 ore al giorno. Per questo non sorprende, come nel caso specifico di questo utente che possiede una Tesla Model S, che qualcuno possa arrivare a pensare che, se non si paga il consumo energetico derivante dall'avere un computer di queste caratteristiche collegato a rete, i vantaggi sono notevolmente aumentati.

tesla

Sebbene possa essere interessante come esperimento, non è redditizio utilizzare una Tesla Model S per estrarre valute virtuali

Come potrebbe essere altrimenti, la community e soprattutto gli specialisti del mining di criptovalute, tenendo conto delle fotografie pubblicate, hanno proposto di sapere se è davvero interessante utilizzare una Tesla Model S per minare le criptovalute. Nelle foto puoi vedere il veicolo e quattro schede madri collegate alla stessa batteria. Ogni scheda ha non meno di quattro schede grafiche. D'altra parte, bisogna tenere conto che nessun chip ASIC è visibile ad occhio nudo, gli stessi che vengono utilizzati per minare Bitcoin, quindi il sistema probabilmente minerà un altro tipo di valuta virtuale come Ethereum.

Con tutto questo in mente, secondo i calcoli degli esperti, il consumo di elettricità delle 24 ore minerarie equivale a guidarlo per 280 chilometri. Tenendo conto che l'attrezzatura deve funzionare 24 ore su 450 e che il prezzo Ethererum, al momento della pubblicazione delle foto era di $ XNUMX, l'utente poteva guadagnare $ 675 al mese, vantaggi molto simili a quelli dell'acquisizione di una Tesla Model S in leasing negli Stati Uniti. La perdita è che letteralmente non sarai in grado di guidare la macchina per un solo minuto poiché dovresti avere il team che lavora 24 ore al giorno.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.