Le conversazioni di Secret Messenger raggiungono finalmente tutti gli utenti

messaggero

Dopo gli innumerevoli scandali subiti a causa di spionaggio e fuga di dati, gli utenti hanno iniziato a preoccuparsi della loro sicurezza sulla rete, quindi hanno dovuto avviare applicazioni come WhatsApp, Telegram e l'azienda crittografare i messaggi tra gli utenti, ogni volta che lo richiedono, ovviamente. Questa volta e dopo tanto tempo è finalmente Facebook Messenger quello che offre conversazioni segrete a tutti i suoi utenti grazie a un sistema di crittografia end-to-end.

Personalmente devo ammettere di essere abbastanza colpito dal fatto che fino ad ora Facebook Messenger non avesse questa opzione quando WhatsApp, di proprietà della stessa azienda, l'ha offerta da tempo. Come riportato, la possibilità di accedere alla funzionalità delle conversazioni segrete era disponibile per diverse settimane, anche se non è stato fino ad oggi quando è arrivata. a tutti i 900 milioni di utenti dell'applicazione di messaggistica.

Cripta le tue conversazioni di Facebook Messenger grazie all'utilizzo dell'opzione conversazioni segrete.

Come è stato indicato in più di un'occasione, Facebook Messenger offre la crittografia end-to-end non significa che le tue comunicazioni siano totalmente sicureSe è vero che grazie a questa funzionalità, presumibilmente, nessuno che intercetta il messaggio sarà in grado di decriptarlo. Tuttavia, è anche vero che l'azienda che fornisce il servizio potrebbe utilizzare i tuoi dati per migliorare la propria pubblicità.

Secondo alcune informazioni, sembra che le conversazioni private su Facebook Messenger siano molto più simili alla modalità di navigazione in incognito di Google Allo che a quello che fa WhatsApp. Tieni presente che questi non sono attivati ​​di default quindi devi essere tu quello che sceglie come vuoi parlare con chiunque, se lo fai attraverso questa nuova funzionalità nessuno potrà accedere ai tuoi messaggi, quando si dice che nessuno include governi e agenzie di spionaggio.

Per maggiori informazioni: Wired


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.