Microsoft rimuove Docs.com dopo un errore molto grave

Microsoft

Se sei un abituale di Office, sicuramente in qualche occasione hai utilizzato la funzione di ricerca che la piattaforma Microsoft offriva sotto il nome di Docs.comNel caso non sapessi cosa sia esattamente ti dico solo di cosa si trattava, se hai letto bene da quando l'azienda americana ha deciso di eliminarlo completamente dalla sua famosa suite, la piattaforma preposta alla condivisione dei documenti integrata nell'Ufficio stesso.

Ciò ha fatto seguito a lamentele da parte di molti utenti che i loro file personali e altre informazioni apparentemente erano stati esposti tramite Twitter. Queste lamentele sono state sufficienti e soprattutto molto costanti per tutto il weekend. Come affermato da loro, a quanto pare il motore di ricerca integrato potrebbe accedere a documenti e file ospitati sul web che, a seconda della configurazione, dovrebbero rimanere privati.

La piattaforma Docs.com di Microsoft ha pubblicato migliaia di documenti con informazioni sensibili sui suoi utenti.

Apparentemente e come è stato rivelato tra le informazioni esposte c'erano, ad esempio, lettere di accettazione di lavori, accordi di divorzio, portafogli di investimenti, estratti conto associati a carte di credito, elenchi di password ... anche alcuni di questi documenti potrebbero includere documenti privati ​​e informazioni personali come numeri di telefono, indirizzi postali, indirizzi e-mail, patenti di guida e persino numeri di previdenza sociale.

Al momento Microsoft, sebbene sabato scorso abbia eliminato questa opzione, non ha ancora rilasciato alcun tipo di comunicato stampa o qualcosa di simile spiegare cosa è successo a questo motore di ricerca. Anche così, è anche vero che l'azienda ha agito rapidamente per cercare di correggere questo tremendo errore il prima possibile.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.