Termometri al gallio: come scegliere il migliore?

Materiale di gallio

Il primo strumento di misura della temperatura è stato creato da Galileo Galilei e fu inizialmente battezzato come termoscopio. Il termoscopio era un tubo di vetro con una sfera chiusa ad un'estremità che era immersa in una miscela di acqua e alcool che veniva riscaldata in modo che salisse attraverso il tubo dove si trovava una scala numerica.

Da allora, il termometro Galileo Galileo si è evoluto per adattarsi a tutti i tipi di misurazioni, essendo il termometro a mercurio (creato da Gabriel Fahrenheit nel 1714) uno dei più utilizzati al mondo misurare la temperatura corporea. Tuttavia, a causa della sua elevata tossicità, la sua produzione è vietata in molti paesi.

Sebbene molte persone si affidino ancora ai termometri a mercurio per misurare la temperatura corporea, è sempre più difficile trovarli sul mercato. Una soluzione è quella di utilizzare i termometri digitali, anche se a volte danno la sensazione che ogni volta che vengono utilizzati, offrono una misura diversa a differenza dei tradizionali termometri a mercurio.

Se i termometri digitali non ti hanno convinto, una soluzione è usare i termometri al gallio, essendo questi la migliore alternativa a quelli di una vita. Termometri al gallio, come i termometri a mercurio, sono considerati i più precisiIl loro principale svantaggio è il lungo tempo necessario per ottenere la misura corretta, oltre ad essere realizzati in vetro, sono quindi molto fragili alle eventuali cadute che possono verificarsi.

Cos'è il gallio

Cos'è il gallio

Come ho accennato in precedenza, il mercurio ha smesso di essere utilizzato nella produzione di termometri nel 2007, quando l'Unione Europea vietato a causa del suo alto livello di tossicità non solo per le persone, ma anche per l'ambiente.

Il sostituto del mercurio nei termometri era il gallio, piuttosto galinstano (galinstan in inglese: gallio, inha dato e stannum), una lega di gallio (68,5%), indio (21,5%) e stagno (10%) che offre una precisione molto simile a quella che potremmo trovare nei termometri a mercurio.

Gallio utilizzato nelle centrali nucleari per stabilizzare il plutonio, all'interno dei telescopi per trovare i neutrini, è presente in alcuni tipi di pannelli solari e specchi, può essere applicato all'alluminio per generare idrogeno reagendo con l'acqua, è usato per trattare le persone con eccesso di calcio nel sangue ...

Vantaggi dei termometri al gallio

Vantaggi del termometro al gallio

I vantaggi dei termometri al gallio sono praticamente gli stessi che potremmo già trovare nei termometri a mercurio e questo si applica alla maggior parte dei termometri non digitali.

  • Durabilità nel tempo. Come i termometri al mercurio, i termometri al gallio hanno una durata infinita, il che significa che funzioneranno sempre come il primo giorno purché non si rompano.
  • El margine di errore è 0,1 ° C.
  • Non incorporando mercurio, lo sono sostenibile per l'ambiente e può essere facilmente riciclato.
  • Sebbene ci siano tutti i prezzi, in generale, lo sono più economico dei termometri digitali.
  • Pulizia facile, poiché con un po 'di sapone possiamo limitare il bicchiere.

Come funzionano i termometri al gallio

Come funzionano i termometri al gallio

Il funzionamento dei termometri al gallio è lo stesso di quello dei termometri a mercurio. La prima cosa da controllare prima di posizionarlo nell'area di misurazione è quella il liquido all'interno è inferiore a 36 gradi scuotendolo ripetutamente fino a raggiungere quel livello.

Quindi lo posizioniamo nella zona del corpo dove vogliamo misurare, generalmente in bocca, ascella o retto e abbiamo aspettato almeno 4 minuti. A differenza dei termometri digitali che misurano in secondi, i termometri al gallio (come quelli al mercurio) richiedono alcuni minuti per effettuare la misurazione corretta.

Una volta ottenuta la misura corrispondente dobbiamo pulire l'area di misurazione del termometro con sapone per le mani e scuoterlo ripetutamente fino a quando il gallio è sotto i 36 gradi e riporlo nella custodia corrispondente in un luogo fresco, ventilato, al riparo dalla luce solare.

Cosa succede se un termometro al gallio si rompe

Termometro mercurio vs gallio

Termometri al gallio sono in vetro, quindi in caso di caduta accidentale possono rompersi ed essere del tutto inutili costringendoci ad acquistarne uno nuovo.

Per quanto riguarda il contenuto del suo interno, il gallio non è un materiale tossico come se fosse il mercurio che si trova nei primi termometri prodotti fino alla metà del 2007 in Europa.

Se siamo curiosi di toccare il gallio, quando lo troviamo a contatto con la pelle scomparirà a causa del colore del corpo. La stessa cosa accade quando si rompe un termometro che utilizza alcol colorato per effettuare misurazioni della temperatura. Con i resti del termometro, essendo di vetro, possiamo riciclarlo nell'apposito contenitore di raccolta differenziata.

Quale termometro al gallio comprare

Dove acquistare il termometro al gallio

A differenza dei termometri a mercurio, i termometri al gallio Non sono tutti uguali in quanto ognuno offre funzionalità extra. Se cerchiamo il file migliori termometri al gallio, dobbiamo tener conto di quali sono le caratteristiche che ci offre e cosa le differenzia dal resto.

Quando si acquista un termometro al gallio, dobbiamo tenere presente che il vetro non includere materiali tossici e che non è realizzato con materiali plastici, poiché questi non ci offrono una misurazione accurata. Se è realizzato anche con materiali anallergici, meglio è.

Quando si abbassa la temperatura per effettuare nuovamente una misurazione o per rimetterla nella sua custodia, bisogna scuotere il termometro. Alcuni modelli incorporare un sistema chiamato shaker, che gli permette di essere agitato in modo più veloce e confortevole, evitando che durante il processo possa saltare in aria.

Il campo di misura di tutti i termometri è compreso tra 35,5 e 42 gradi, quindi se troviamo modelli che ci offrono una misura più ampia, dobbiamo diffidare di loro, poiché la temperatura corporea di un corpo vivente può essere trovata solo tra quella massima e quella minima

Un'altra caratteristica che dobbiamo tenere in considerazione quando si acquista un termometro al gallio è se incorpora a lente che facilita la lettura della temperatura. I termometri non si sono mai caratterizzati per offrire una misura facile da vedere soprattutto grazie alle loro dimensioni, quindi se incorpora una lente che ne facilita la lettura sarà sempre apprezzato.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.