Nvidia è ora in grado di riprodurre qualsiasi video in 'Slow Motion'

Nvidia

Sebbene per molti utenti la verità sia che la possibilità di registrare qualsiasi tipo di sequenza in formato Rallentatore È qualcosa che non hanno né usato né useranno più di una o due volte in tutta la loro vita, la verità è che, dal nulla, è diventato una delle opzioni installate di default in praticamente tutti gli smartphone di fascia alta presenti nel mercato oggi e anche in quelli che devono ancora venire.

Nonostante il fatto che questa tecnologia sia, la meno sorprendente e ci siano molti utenti che sono letteralmente innamorati delle sue possibilità, la verità è che, come quasi tutto nella vita, ha anche un lato negativo. In questo caso dobbiamo concentrarci quasi esclusivamente sul esigenze di archiviazione di uno qualsiasi di questi video, che può essere molto alto così come il risorse necessarie per riprodursi, qualcosa che alla fine ne limita l'implementazione, come dicevamo, ai terminali delle gamme più alte di qualsiasi produttore.

Qualsiasi attuale smartphone di fascia alta può creare e riprodurre video al rallentatore

Per garantire che chiunque possa riprodurre qualsiasi video in Slow Motion, che sia stato registrato o meno per offrire le risorse necessarie alla sua riproduzione, oggi troviamo una novità di Nvidia che piacerà sicuramente a molti poiché i suoi ingegneri sono riusciti a sviluppare niente di meno che un file nuova piattaforma di intelligenza artificiale che, secondo le prime prove presentate, consentirebbe la riproduzione di qualsiasi tipo di video al rallentatore, sia quelli ospitati in un terminale che quelli che possiamo vedere online su piattaforme di streaming come YouTube.

Entrando un po 'più nel dettaglio, come annunciato da Nvidia, sembra che questo nuovo algoritmo sia stato sviluppato per rallentare le immagini dopo essere state registrate. La differenza tra la piattaforma sviluppata e presentata dalla prestigiosa azienda e il resto delle tecnologie esistenti sul mercato è che, invece di allungare i telai, qualcosa che fa sembrare le immagini risultanti pessime, l'intelligenza artificiale di Nvidia crea frame che vengono inseriti in questi spazi dal nulla.

Una rete neurale convoluzionale è sufficiente per guardare qualsiasi video al rallentatore

A livello di software, gli ingegneri di Nvidia hanno deciso che l'opzione migliore per creare una piattaforma con questa funzionalità è scommettere sulla creazione di un rete neurale convoluzionale in grado di stimare il flusso ottico, lo schema di movimento di oggetti, superfici e persino i bordi della scena in questione. Grazie a tutto ciò si possono creare i frame necessari in modo che, quando arriva il momento, possiamo vedere le scene riprodotte sia in avanti che all'indietro tra i due frame di input.

All'interno di tutto questo lavoro impressionante c'è persino spazio per far sì che la piattaforma sia in grado di prevedere come si muoveranno i pixel da un quattro corrente al fotogramma successivo, per questo è stato creato un vettore di movimento bidimensionale che è in grado di prevedere e unisci per approssimare un campo di flusso al frame intermedio. Dopo tutto questo lavoro, una seconda rete neurale convoluzionale è incaricata di interpolare il flusso ottico e prenditi cura di perfezionare il campo di flusso approssimativo per prevedere le mappe di visibilità ed escludere i pixel occlusi dagli oggetti nel fotogramma.

Sebbene questa tecnologia sia più che interessante, soprattutto se teniamo conto dei risultati eclatanti presentati dai leader di Nvidia, la verità è che non ci si aspetta che possa essere commercializzata per un bel po 'di tempo. Il problema principale è quello la piattaforma di intelligenza artificiale creata da Nvidia non è completamente ottimizzata e il fatto di implementare un'applicazione che possa essere eseguita in tempo reale è ancora una sfida per gli ingegneri coinvolti nello sviluppo di questo progetto.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.