Oltre al P40, Huawei ha introdotto anche Watch GT 2e, l'assistente Celia, Huawei Video e altro ancora.

Huawei Watch GT 2nd

Poco più di un mese fa, Huawei ha annunciato che il 26 marzo sarebbe ufficialmente presente in Europa, la nuova gamma P40 una gamma composta da 3 modelli e che abbiamo già confrontato questo articolo con i loro equivalenti con il Gamma S20 che ha presentato lo scorso febbraio.

Ma durante questo evento, non solo ha il Huawei P40 nelle sue tre varianti, 4 se contiamo il modello Lite che ha colpito il mercato poche settimane fa, in quanto l'azienda asiatica ha presentato anche un nuovo smartwatch il Guarda GT 2e, oltre a un proprio assistente battezzato come Celia insieme ad altri servizi.

Huawei Watch GT 2nd

Huawei Watch GT 2nd

Il mondo degli smartwatch continua a crescere anno dopo anno, e attualmente è diventato un'importante fonte di guadagno per i produttori che continuano a scommettere su questo tipo di dispositivi e dove non abbiamo trovato nessuno che sia gestito da Wear OS, Il sistema operativo di Google.

Google non ha mai prestato particolare attenzione al suo sistema operativo per i wearable oltre ad offrire una serie di limitazioni che i produttori non potrebbero aggirare se volessero utilizzarlo. Ciò ha costretto i produttori a utilizzare i propri sistemi operativi, sistemi operativi molto più funzionali e con un consumo di batteria inferiore, uno dei principali problemi degli smartwatch.

L'impegno di Huawei nel mondo degli smartwatch continua la nomenclatura che utilizzava fino ad ora e si chiama Huawei Watch GT 2e. Il L'attrazione principale di questo terminal è l'autonomia, un'autonomia che, secondo il produttore, raggiunge le 2 settimane. Inoltre, è sommergibile fino a 5 metri, offre supporto per oltre 100 attività sportive e ci offre un design sportivo.

Specifiche di Huawei Watch GT 2e

Huawei Watch GT 2nd

Schermo AMOLED da 1.39 pollici
Processore Kirin A1
Memoria -
immagazzinamento Memoria 4 GB
connettività Bluteoth 5.1 GPS Wi-Fi
OS Sistema operativo Lite
Sensores accelerometro giroscopio sensore di frequenza cardiaca sensore di luce ambientale barometro e magnetometro
Resistenza Sommergibile fino a 50 metri - 5 ATM
Compatibilità iOS e Android
Batteria giorni 14
Dimensioni 53 × 46.8 × 10.8 mm
peso 43 grammi
Prezzo euro 199

La cassa è in acciaio inossidabile e il cinturino è integrato al suo interno, quindi non possiamo sostituirlo con altri modelli come se ci offrissero altri produttori come Apple e Samsung. L'unica opzione per il Watch GT 2e che soddisfi i nostri gusti è acquistarlo direttamente nel colore che ci piace (nero, rosso e verde). I cinturini ci mostrano un design molto simile a quello che possiamo trovare nella gamma Nike dell'Apple Watch, con fori in tutto e ci presentano un attacco con fibbia.

Huawei Watch GT 2nd

Se intendiamo utilizzare Huawei Watch GT 2e per quantificare la nostra attività sportiva all'aperto con il GPS, l'autonomia è ridotta a 30 ore, un'autonomia che il resto dei modelli vorrebbe più offrire quando fanno uso del GPS integrato.

L'orologio rileva automaticamente l'attività che stiamo svolgendo, almeno le attività più comuni, una funzione ideale per chi dimentica sempre che lo smartwatch serve per qualcosa di più che per vedere l'ora e le notifiche di WhatsApp. Oltre al sensore della frequenza cardiaca, include anche un sensore responsabile della misurazione del livello di ossigeno nel sangue.

Huawei Watch GT 2e arriverà sul mercato a 179 euroe anche se non esiste ancora una data di rilascio specifica, è probabile che lo farà con il nuovo Huawei P40 all'inizio di aprile 2020.

Servizio VIP Huawei

Servizio VIP Huawei

Google ci offre 15 GB di spazio di archiviazione gratuito e illimitato nel cloud per le nostre foto e immagini tramite Google Foto. Non integrando i servizi di Google, Huawei ha presentato i suoi proprio servizio di cloud storage chiamato Huawei VIP Service, un servizio che ci permette tramite il nostro Huawei ID, di avere un backup con le nostre foto, video, applicazioni, impostazioni dello smartphone ...

Gratuitamente, abbiamo a nostra disposizione 5 GB di spazio di archiviazione gratuito più altri 50 GB gratuiti per i prossimi 12 mesi.

Huawei Video, il servizio di streaming di Huawei

Huawei Video

Poiché non disponiamo di servizi Google, sebbene possano essere facilmente installati se cerchiamo in Internet, l'azienda asiatica ci offre il proprio servizio di streaming video chiamato Huawei Video, una piattaforma che per 4,99 euro al mese, ci offre accesso a serie e film, sia internazionali, europei e spagnoli.

Ma in aggiunta, ci offre anche film in anteprima, film che possiamo affitto per 48 ore da godere sul nostro smartphone o tablet e, in futuro, anche su altri dispositivi. Possiamo testare Huawei Video gratuitamente per due mesi. Per accedere a questo servizio, abbiamo bisogno di un dispositivo Huawei / Honor con EMUI 5.xo superiore e che il nostro ID sia registrato in Spagna o in Italia.

Celia, l'assistente di Huawei

Celia - Assistente Huawei

Il nuovo assistente che arriva sul mercato, lo fa per mano di Huawei e lo fa per sopperire alla mancanza di servizi Google. Il suo nome, Celia, ha una voce di donna e ci offre la stessa funzionalità che attualmente possiamo trovare in altri assistenti come Siri, Alexa, Bixby o Google Assistant.

Celia - Assistente Huawei

Non solo ci permette di impostare allarmi, controllare l'agenda o inviare messaggi, ma ci permette anche di accedere alla nostra musica preferita, gestirne la riproduzione, attivare e disattivare le modalità sul nostro smartphone, riprodurre serie comiche, tradurre un menu di un ristorante, prendere un selfie ...

Per tutti coloro che sono preoccupati per la tua sicurezza e privacy, Huawei ne tiene conto e lo afferma l'identità vocale è memorizzata solo sul dispositivo, proprio come gli iPhone, e non verrà mai inviato al cloud. Inoltre, è conforme al GPDR europeo.

Celia arriva di pari passo con l'Huawei P40, è disponibile in spagnolo, inglese e francese e disponibile per gli utenti in Spagna, Cile, Messico, Colombia, Regno Unito e Francia.

Per quanto riguarda la voce femminile, è improbabile che all'interno delle opzioni offerte dall'assistente, avremo l'opzione di cambia la voce per un maschio, più che altro perché Celia è un nome femminile (o se si chiamava Manolo) Alexa, Siri o Bixby sono nomi neutri, quindi possiamo impostare il genere che vogliamo stabilendo una voce maschile o femminile.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.