Philips fa ballare le sue luci Hue al suono di Spotify

Recentemente Philips ha realizzato un evento virtuale molto interessante a cui abbiamo potuto partecipare e in cui abbiamo catturato quali sono le prossime novità a livello hardware e software da parte della divisione Hue per il resto dell'anno 2021.

Questa volta ci fermiamo a una collaborazione molto interessante che, onestamente, non sappiamo come qualcuno non ci avesse pensato prima. Spotify e Philips collaborano per sincronizzare la tua musica con le tue lampadine e creare ambienti dinamici. Naturalmente, i ragazzi di Spotify non smettono mai di stupirci con le diverse applicazioni del loro servizio di musica in streaming.

Non tutto ciò che abbiamo visto è stato software, ed è che la divisione Hue ha annunciato una nuova barra luminosa per la televisione, nonché un leggero miglioramento di alcune delle sue lampadine che ora sono più efficienti e luminose. Chiunque abbia una casa completa con Philips Hue come è il mio caso, saprà che queste lampadine non si caratterizzano proprio per la loro capacità di illuminazione.

Ora abbiamo notizie musicali per quegli utenti Philips Hue che amano le lampadine con una gamma di colori o diversi dispositivi RGB. Se vai nella sezione intrattenimento dell'applicazione Hue per dispositivi mobili, sarai in grado di sincronizzare il tuo sistema con Spotify e ti offrirà la possibilità di abbinare la tua musica alla tua illuminazione, farai letteralmente ballare le luci.

Questa funzione è già stata rilasciata, devi aggiornare l'app Philips Hue e seguire i passaggi sopra menzionati. Cogli l'occasione per ricordare che Philips Hue ha i metadati delle canzoni, quindi la visualizzazione in teoria non subirà alcun ritardo con la musica. Nel frattempo, puoi continuare a scommettere sull'illuminazione classica. Ricordatelo in Actualidad Gadget Abbiamo numerosi tutorial su YouTube su come assemblare le tue apparecchiature di illuminazione per la casa intelligente.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.