Poco F2 Pro: più schermo, più prestazioni e più prezzo

La filiale di Xiaomi chiamata Pocophone due anni fa è arrivato sul mercato spagnolo con il suo Poco F1, un terminale che, sfruttando l'utilizzo di materiali "non così premium" nel suo telaio, si è impegnato ad ospitare una potenza che non era all'altezza di tutti. Questo dispositivo è arrivato con un'offerta rapporto qualità-prezzo che lo ha posizionato rapidamente nella parte superiore della parte superiore.

Ora POCO presenta il Poco F2 Pro un dispositivo che è cresciuto nelle specifiche e nello schermo in un modo che ha anche aumentato il prezzo. Diamo uno sguardo alle sue caratteristiche e novità per vedere se vale davvero la pena spendere 549 euro per il dispositivo.

Design e visualizzazione

Il Poco F2 Pro eredita la scocca dello Xiaomi K30 Pro, un terminale che presenta un dorso leggermente curvo sui lati per renderlo più comodo nell'uso quotidiano, un'isola con lenti rotonde dove abbiamo i quattro sensori e uno schermo intero con ultra- fotogrammi ridotti nella parte anteriore, non abbiamo né notch né lentiggini, per questo optano per una fotocamera frontale dispiegabile, secondo l'azienda l'intenzione con questa è quella di offrire un'esperienza più completa e immersiva in termini di videogiochi.

  • 1200 nit di luminosità
  • Utilizzo del fronte del 92,7%

Questo schermo vuole essere il protagonista, uno dei passaggi più rilevanti per il modello precedente. Abbiamo un pannello di 6,67 pulgadas prodotto da Samsung con tecnologia AMOLED E3 che offre un rapporto di contrasto di cinque milioni di au no e certificato TUV Rheinland. Tuttavia, abbiamo un tasso di Aggiornamento del sensore tattile a 180Hz, una delle principali assenze di questa schermata che non supera i 60Hz in termini di aggiornamento dei contenuti visualizzabili. La risoluzione dello schermo è FullHD + con compatibilità a spettro completo HDR10 + e migliori impostazioni ambientali.

Un hardware da abbinare

POCO non ha voluto lesinare sull'hardware, cosa che ha proprio dato all'azienda la fama che ha. Troviamo quindi due versioni, entrambe montano il potentissimo Qualcomm Snapdragon 865, tuttavia troviamo due versioni di RAM che hanno tecnologie diverse, che sarà l'unica opzione per l'utente. Lo stesso accade con l'archiviazione fino a un massimo di 256 GB con tecnologia UFS 3.1 alla massima velocità disponibile sul mercato per questo tipo di dispositivi di telefonia mobile.

  • Versione di 8GB RAM con tecnologia LPDDR5
  • Versione di 6GB RAM con tecnologia LPDDR4

Tutte le versioni disponibili includeranno la connettività 5G, il primo "slittamento" dal mio punto di vista con questo dispositivo che avrebbe potuto salvare l'inserimento di questa tecnologia ancora green e che sicuramente avrebbe contribuito a ridurre notevolmente il prezzo del dispositivo. Senza dubbio, includere il 5G non è una questione di potenza ed è difficile capire il movimento. Quello che abbiamo è WiFi 6 che garantisce un discreto trasferimento dati da quanto abbiamo potuto sperimentare su altri dispositivi che già possiedono questa tecnologia e di cui abbiamo già pubblicato l'analisi in precedenza.

Una grande batteria e più connettività

La batteria è qualcosa di particolare preoccupazione quando abbiamo dispositivi di provata potenza. POCO garantisce che il tuo dispositivo raggiunga i due giorni di utilizzo e per questo utilizza una batteria da 4.700mAh. L'affermazione sembra azzardata, ci garantirà sicuramente di arrivare a fine giornata con un buon carico, ma non per forza di trascorrere un'altra giornata completamente. Avremo una ricarica rapida di 33 W. che può essere utilizzato con il caricatore e gli accessori offerti nella confezione, qualcosa da tenere a mente.

Non abbiamo alcun segno di ricarica wireless Qi, tanto meno di ricarica wireless inversa. Da parte sua troviamo NFC per effettuare pagamenti o l'utilità che stimiamo di dare a questa funzione e Bluetooth 5.1. Per quanto riguarda il software, si parte da Android 10 sotto il layer di personalizzazione POCO 2.0 che ha una grande somiglianza con la MIUI pur segnando lievi differenze. Abbiamo la definitiva assenza della ricarica wireless, che dal mio punto di vista è molto più interessante del fatto di ospitare un chip compatibile con la connettività 5G, soprattutto perché quasi tutti possono accedere a un caricabatterie Qi, tuttavia la maggior parte degli utenti non sarà in grado di farlo. godere della connettività 5G a medio termine in condizioni reali. Per sicurezza abbiamo un file lettore di impronte digitali sotto lo schermo.

Quattro sensori nella parte posteriore

Abbiamo quattro sensori sul retro che hanno anche molto a che fare con lo Xiaomi K30 Pro. Ne abbiamo uno Fotocamera principale da 64 MP con apertura f / 1.89 m, sarà accompagnato da un file Obiettivo secondario grandangolare da 13 MP che offre 123 gradi di ampiezzaper il terza lente abbiamo 2MP e la sua unica funzione è raccogliere dati per la modalità verticale e infine il quarto obiettivo è da 5 MP ed è destinato alla modalità Macro a breve distanza e su oggetti relativamente piccoli.

Per quanto riguarda la registrazione video, offre 8K fino a 30 FPS e 4K fino a 60 FPS accoppiato con uno stabilizzatore digitale, niente da OIS che sicuramente penalizzerà notevolmente il video. Per quanto riguarda la fotocamera frontale abbiamo un sistema a scomparsa da 20MP questo sarà sufficiente per i soliti selfie che di solito condividiamo sui social network o qualsiasi altro metodo. Questo sistema a scomparsa ci permette di sfruttare maggiormente lo schermo e sebbene rallenti notevolmente il sistema di riconoscimento facciale, sembra un discreto successo in termini di design.

Prezzo e lancio di POCO F2 Pro

Fino al prossimo 25 maggio non potremo ricevere le unità POCO F2 Pro, Quello che puoi fare è prenotarlo in uno dei suoi quattro colori: blu, bianco, viola e grigio. Questo dispositivo ha ricevuto uno sconto speciale di 50 € per il suo lancio, tuttavia, questi sono i suoi prezzi ufficiali per coloro che non hanno un'unità riservata:

  • POCO F2 Pro con 6 GB di RAM + 128 di memoria: Dal euro 549
  • POCO F2 Pro con 8 GB di RAM + 256 di memoria: Dal euro 649

La differenza tra un modello e l'altro è di cento euro, decidi tu quale compensare.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.