Qualcomm presenta lo Snapdragon 835 con otto core, Quick Charge 4.0 e altro al CES

Snapdragon 835

Qualcomm ha finalmente svelato tutte le caratteristiche del chip di punta per quest'anno 2017 e che vedremo in una buona lista di dispositivi di fascia alta che verranno presentati nella prima metà dell'anno. Dopo che è stato annunciato a novembre, lo ha ora presentato al CES di Las Vegas.

Era in uno dei primi keynote del CES 2017, quando Qualcomm ha annunciato ufficialmente il chip Snapdragon 835. Dedicato all'arrivo nella prima ondata di dispositivi Android, gli utenti possono aspettarsi un Il 20% salta su vari compiti CPU, maggiore efficienza energetica e supporto Quick Charge 4.0.

Lo Snapdragon 835 è notevole per la riduzione del suo processo di produzione da 14nm a 10nm. Ciò si traduce in un consumo energetico inferiore del 25% rispetto all'820. È stato anche dimostrato che vi è una riduzione del 50% del consumo di energia rispetto all'801 di 3 anni fa.

Qualcomm ha commentato alcuni dati molto interessanti come un giorno di conversazione, più di 5 giorni di riproduzione audio e fino a 7 ore di riproduzione di contenuti 4K.

835

Sostegno a Quick Charge 4.0 fornisce 5 ore di autonomia quando è collegato alla rete elettrica per 5 minuti. Questa nuova versione del chip offre nel 4.0 una ricarica rapida fino al 20 percento mantenendo le temperature a 5 gradi Celsius.

Un'altra delle maggiori differenze con l'820 e l'821 del 2016 è che quest'anno il chip ha ultimi otto core Kryo 280 che utilizzerebbe l'architettura big.LITTLE per un aumento delle prestazioni del 20% nel caricamento delle app, nella navigazione web e nella realtà virtuale.

Quattro core ad alte prestazioni che possono essere impostati su uno velocità di clock fino a 2,45 GHz, mentre il resto salirà a 1,9 GHz per ottenere un "cluster di efficienza" in cui avrà luogo l'80% del tempo di elaborazione.

Dal punto di vista della GPU o delle prestazioni grafiche, l'Adreno 540 supporta display 4K a 60 fps con un rendering grafico superiore del 25%. Il DSP Hexagon 690 responsabile dell'elaborazione del segnale digitale supporta Google TensorFlow, che consente attività di apprendimento automatico sul dispositivo, come riconoscimento vocale e di oggetti, rilevamento del movimento della mano e autenticazione biometrica.

Altre caratteristiche include il modem X16LTE e una migliore elaborazione della fotocamera. Per quanto riguarda la connettività, è disponibile il supporto per l'aggregazione di portanti 4x, MIMO 4 × 4, Bluetooth 5.0 e Wi-Fi 802.11ad, oltre a miglioramenti combinati per uno zoom migliore, una migliore messa a fuoco automatica e stabilizzazione video.

La prima metà del 2017 verranno presentati tutti quegli smartphone che lo porteranno nelle viscere.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.