Queste sono le funzioni e le applicazioni che scompariranno nel prossimo aggiornamento di Windows 10

Prima della fine dell'anno, i ragazzi di Redmond lanceranno un nuovo aggiornamento del loro sistema operativo di punta, Windows 10. Pochi mesi fa, ad aprile, è stato lanciato Windows 10 Creators Update, in cui i creatori hanno visto il modo in cui dovevano creare contenuti migliorata. Microsoft continua a lavorare sul sistema operativo e sul nuovo aggiornamento che arriverà entro la fine dell'anno e che è stato battezzato come Windows 10 Fall Creators Update rappresenterà un cambiamento importante per molti utentiPoiché alcune funzioni e applicazioni che sono con noi da molti anni verranno rimosse e diventeranno disponibili tramite lo store delle applicazioni.

Microsoft ha già annunciato tramite la pagina di supporto di Windows 10 tutte le funzioni che scompariranno così come le applicazioni, in modo che gli utenti che utilizzano regolarmente questa applicazione, possono andare alla ricerca di nuove opzioni.

App e funzionalità che scompariranno con Windows 10 Fall Creators Update

  • L'applicazione di gestione della posta elettronica di Outlook Express scomparirà in modo nativo e sarà disponibile tramite l'Application Store di Microsoft.
  • 3D Builder, un'applicazione che ci permette di creare oggetti tridimensionali per poi stamparli su questo tipo di stampante, scomparirà nativamente anche da Windows 10, diventando disponibile nel Windows Store.
  • Print 3D e Paint 3D saranno le applicazioni che sostituiranno nativamente 3D Builder.
  • La funzionalità screensaver nei temi non sarà più disponibile in screensaver, diventando parte del Centro di controllo.
  • Il veterano Microsoft Paint sarà anche uno di quelli che vedrà come scompare completamente dall'ecosistema Windows.
  • Scompaiono l'applicazione e il lettore di elenchi, funzioni che erano integrate in Microsoft Edge.

Microsoft è stata definita una grande azienda che ascolta i suoi utenti, quindi se qualsiasi applicazione o funzione scompare nonostante sia ampiamente utilizzata dagli utenti, è probabile che non avrà altra scelta che implementarla di nuovo. Non sarà la prima volta e mi sembra che non sarà l'ultima.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.