Questi sono i principi etici che Google utilizzerà per sviluppare i suoi sistemi di intelligenza artificiale

Google

Solo pochi giorni fa, è uscita una notizia che davvero non ha lasciato un'azienda come Google in una posizione molto positiva., abbiamo parlato nello specifico di quanti dei suoi dipendenti stavano protestando arrivando al punto che diversi hanno lasciato il lavoro perché avevano appreso che la società nordamericana stava lavorando insieme al Pentagono allo sviluppo di un'intelligenza artificiale destinata a un militare.

Nello specifico parliamo del noto come Progetto Maven, lo stesso che ha colto in questi giorni un enorme impatto che non ha fatto nulla di buono al prestigio dell'azienda. Per questo motivo, non sorprende che i principali leader di questo dipartimento e dell'azienda abbiano deciso, in primo luogo Mancato rinnovo del contratto che li lega al Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti mentre, per rassicurare l'intera comunità e soprattutto i suoi lavoratori, hanno pubblicato una serie di standard etici che saranno seguiti d'ora in poi in tutti gli sviluppi relativi a questo campo.


Google continuerà a cercare contratti sia militari che governativi

Ora, da buona azienda privata, che sopravvive in molte occasioni ai succosi contratti che vengono firmati con enti pubblici, Google rende molto chiaro, nonostante la pubblicazione di questi principi etici per lo sviluppo di sistemi basati sull'intelligenza artificiale, cosa continuerà a cercare contratti sia militari che governativi poiché sono settori che, oggi, investono miliardi di dollari in servizi cloud e, né Google né altre società simili, vogliono restare fuori da questo business.

Queste parole derivano letteralmente dal rapporto che è stato pubblicato nel sito web di google dove, possiamo letteralmente leggere qualcosa come:

Vogliamo chiarire che, sebbene non stiamo sviluppando IA da utilizzare nelle armi, continueremo a lavorare con i governi e le forze armate in molte altre aree. Questi includono la sicurezza informatica, l'addestramento, il reclutamento militare, l'assistenza sanitaria dei veterani, nonché la ricerca e il salvataggio.

intelligenza artificiale

Questi sono i 7 standard etici che Google si è autoimposto per lo sviluppo dei sistemi di intelligenza artificiale

Questi sono i sette standard etici che Google assicura che sarà conforme quando si sviluppa una nuova piattaforma di intelligenza artificiale:

1. Sii socialmente vantaggioso

Poiché la portata delle nuove tecnologie influisce sempre più sulla società, si cercherà di trasformare i progressi nell'intelligenza artificiale in un'ampia gamma di settori, tra cui i settori medico, sicurezza, energia, trasporti, produzione e intrattenimento. Nello sviluppo dell'intelligenza artificiale, prenderemo in considerazione un'ampia gamma di fattori sociali ed economici nello sviluppo della nostra piattaforma quando riteniamo che i probabili benefici complessivi superano sostanzialmente i rischi e gli svantaggi prevedibili.

2. Evita di creare o rafforzare un pregiudizio ingiusto

Cercheremo di evitare impatti ingiusti che un sistema di intelligenza artificiale può causare sulle persone, in particolare quelli relativi a caratteristiche sensibili come razza, etnia, genere, nazionalità, reddito, orientamento sessuale, abilità e convinzioni politiche o religiose.

3. Costruito e testato per la sicurezza

Progetteremo i nostri sistemi di intelligenza artificiale in modo che siano sufficientemente prudenti e proveremo a svilupparli in conformità con le migliori pratiche nella ricerca sulla sicurezza dell'intelligenza artificiale. Ove appropriato, testeremo le tecnologie di intelligenza artificiale in ambienti limitati e ne monitoreremo le prestazioni dopo la distribuzione.

4. Sii responsabile nei confronti delle persone

Progetteremo sistemi di intelligenza artificiale che forniscano opportunità appropriate per commenti, spiegazioni pertinenti e coinvolgimento. Le nostre tecnologie di intelligenza artificiale saranno soggette alla direzione e al controllo umano appropriati.

5. Incorporare i principi di progettazione della privacy

Forniremo l'opportunità di ricevere avviso e consenso, incoraggeremo architetture con garanzie di privacy e forniremo trasparenza e controllo adeguati sull'uso dei dati.

6. Mantenere standard elevati di eccellenza scientifica

Gli strumenti di intelligenza artificiale hanno il potenziale per sbloccare nuovi ambiti di ricerca scientifica e conoscenza in domini critici come la biologia, la chimica, la medicina e la scienza ambientale. Aspiriamo a standard elevati di eccellenza scientifica mentre lavoriamo per far avanzare lo sviluppo dell'intelligenza artificiale.

Lavoreremo con una varietà di parti interessate per promuovere una leadership ponderata in questo settore, attingendo ad approcci scientificamente rigorosi e multidisciplinari. E condivideremo responsabilmente la conoscenza dell'intelligenza artificiale pubblicando materiali educativi, best practice e ricerche che consentiranno a più persone di sviluppare utili applicazioni di intelligenza artificiale.

7. Essere disponibile per usi conformi a questi principi

Lavoreremo per limitare le applicazioni potenzialmente dannose o abusive. Man mano che sviluppiamo e implementiamo tecnologie di intelligenza artificiale, valuteremo i probabili utilizzi alla luce dei seguenti fattori:

  • Scopo e utilizzo primari - lo scopo principale e il probabile utilizzo di una tecnologia e di un'applicazione, inclusa la relazione stretta o adattabile a un uso dannoso della soluzione
  • Natura e unicità: se mettiamo a disposizione una tecnologia unica o più generalmente disponibile
  • scala : se l'uso di questa tecnologia avrà un impatto significativo
  • Natura del coinvolgimento di Google - Sia che forniamo strumenti generici, integriamo strumenti per i clienti o sviluppiamo soluzioni personalizzate

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Cristina LaFee suddetto

    Ciao John !

    Ricevi un caro saluto!

    Vorrei parlare con voi di una proposta di lavoro congiunta attraverso la nostra rivista digitale.

    Apprezzo la tua gentile risposta.