Recensione del Wiko Wim, un terminale di fascia media ad un prezzo molto interessante

Durante questi Natale, sicuramente molti di voi stanno guardando quale terminale è possibile trovare sul mercato che offre funzionalità sufficienti per durare abbastanza a lungo senza le prime modifiche iniziare a diventare un dispositivo poco pratico.

L'azienda francese Wiko, è riuscita a entrare nel mercato della telefonia, lanciando telefoni con alcuni ottime prestazioni a un prezzo molto basso. Se non sei ancora sicuro di quale terminale cercare per rinnovare il tuo smartphone veterano, in questo articolo analizziamo a fondo il Wiko Wim.

Specifiche Wiko Wim

Schermo AMOLED da 5.5 pollici con risoluzione Full HD
Processore Snapdragon 626 8 core da 2.2 Ghz
Memoria RAM 4 GB
Memoria interna 64 GB
Slot di espansione Sì micro SD
Dimensioni 156.2 × 75.3 × 7.9 mm
peso 160 grammi
Sicurezza Sensore di impronte digitali situato nella parte anteriore sotto lo schermo.
Fotocamera posteriore Doppia fotocamera posteriore da 13 mpx prodotta da Sony con apertura f / 2.0 accompagnata da doppio flash LED.
Fotocamera frontale 16 mpx.
Batteria 3.200 mAh con supporto per la ricarica rapida
Versione Android Android 7.1 Torrone
Colori Nero e blu
porto di carico Micro USB
Jack per cuffie SI

Materiali di costruzione del Wiko Wim

Per cercare di abbassare i costi del terminale, senza ricorrere a ridurne la potenza, tecnica utilizzata da molti produttori, Wiko ha scelto di utilizzare una back cover in plastica abbastanza resistente, insieme a telai in alluminio, che in caso di eventuale caduta lo stesso colore. I pulsanti di controllo del volume ci offrono una superficie ruvida, come il pulsante di accensione e spegnimento del terminale, che ci permettono di differenziarli dal bordo del terminale in modo semplice.

Schermo Wiko Wim

Lo schermo del Wiko Wim, peccato di ciò che Samsung è sempre stato criticato, uno dei primi produttori ad iniziare a implementare schermi AMOLED nei propri terminali, uno schermo con cui ci hanno sempre mostrato colori molto saturi e lontani dalla realtà. Lo schermo Wiko Wim, pecca lo stesso, quindi dobbiamo tener conto di quell'aspetto soprattutto quando si usa la fotocamera, perché a volte lo schermo può offrirci colori molto vividi che non troveremo in seguito quando passeremo le fotografie al computer. Lo schermo, con una risoluzione di 5,5 pollici e 400 ppi, ci offre una qualità più che buona quando si tratta di godersi film o giochi, senza problemi in tal senso.

Prestazioni Wiko Wim

Il Wiko Wim ci offre un processore Snapdragon 626 a 8 core da 2,2 GHz ed è accompagnato da 4 GB di RAM, insieme a 64 GB di spazio di archiviazione che possiamo espandere utilizzando una scheda microSD. La batteria del Wiko Wim raggiunge i 3.200 mAh e supporta la ricarica rapida. L'intero set ci offre prestazioni più che notevoli, senza arrivare a quelle eccezionali, ma giuste e necessarie per poter godere di un terminale per alcuni anni senza essere costretti a dover rinnovare il dispositivo al primo cambio.

Nei giochi in cui il terminale deve offrire le sue massime prestazioni, sembra che a volte si blocchi un po 'solo durante il caricamento dei giochi o del gioco stesso, mai quando stiamo giocando. Grazie alla combinazione dei 4 GB di RAM e del processore Snapdragon 626, il Wiko Wim we ti permette di registrare video in qualità 4k a 30 fps, con risultati più che notevoli e dove non mancheremo una qualità superiore, a meno che non siamo esperti di video.

Connessioni Wiko Wim

Wiko ha optato per tralascia la connessione USB Type-C e questo terminale continua ad optare per la connessione microUSB durante la ricarica del dispositivo e il trasferimento del suo contenuto al computer. Continuando a utilizzare la connessione microUSB, Wiko è costretta a continuare a offrire il jack per le cuffie per poter godere dei contenuti del nostro smartphone senza disturbare chi ci circonda. Se avessi implementato la connessione USB-C, avrei potuto fare a meno del jack, poiché questa porta è in grado di caricare il dispositivo pur permettendoci di trasmettere audio e video in entrambe le direzioni, ma sembra che per questo dovremo farlo aspetta la prossima generazione.

Fotocamere Wiko Wim

In questo senso devo citare ancora una volta lo schermo Wiko Wim, uno schermo di tipo AMOLED che ci offre colori molto saturi, rispetto agli schermi OLED o LCD che possiamo trovare attualmente sul mercato. Questa elevata saturazione significa che i colori mostrati sullo schermo quando si scatta una fotografia non corrispondono alla realtà e talvolta, soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione, i risultati sono piuttosto disastrosi.

Il funzionamento della doppia fotocamera posteriore in condizioni di illuminazione adeguate è più che buono, offrendoci la possibilità di utilizzare sempre la doppia fotocamera durante le acquisizioni, processo che rallenta ogni acquisizione, ma ci consente di utilizzare il sistema di sfocatura offerto dal terminale, stabilendo quale è l'area su cui vogliamo focalizzare e quale no, un sistema che funziona molto bene e ci offre risultati spettacolari. Una volta impostato il livello di sfocatura e salvato i risultati, non possiamo modificare di nuovo la foto.

Se usiamo il cellulare di notte, ci imbattiamo nel problema della saturazione del colore, soprattutto il giallo, che ci costringerà in più di un'occasione a dover cambiare posizione se vogliamo ottenere una fotografia con colori più realistici e meno saturi, come nell'immagine sopra, dove le pietre non hanno quel colore così giallastro, ma piuttosto hanno colore dalla sabbia della spiaggia.

Il punto debole della fotocamera si trova nella modalità HDR, dove il sensore impazzisce quando si tratta di misurare correttamente l'area di maggiore illuminazione e quella di minore e ci offre una combinazione finale di immagini che può essere abbastanza migliorata. La fotocamera frontale, 16 mpx, ci offre una modalità ritratto che si occupa di rilevare il volto oi volti dei soggetti che compaiono in essa ed è responsabile della sfocatura dell'immagine in tempo reale, con risultati abbastanza buoni, nonostante offra una sola fotocamera.

Sicurezza Wiko Wim

In termini di sicurezza, Wiko Wim ci offre un sensore di impronte digitali sulla parte anteriore del dispositivo, un sensore che non funziona come vorremmo, dato che a volte dobbiamo eseguire il processo di sblocco in modo lento per poter sbloccare il terminale senza dover ricorrere all'utilizzo del codice di sblocco. Forse se le dimensioni fossero maggiori, i problemi di funzionamento dell'unità che Wiko ci ha fornito non sarebbero presenti o potrebbe non essere progettata per mani grandi, come nel mio caso.

Fotografie scattate con Wiko Wim

Galleria fotografica di Wiko Wim

Opinione dell'editore

Analizziamo il Wiko Wim
  • Valutazione dell'editore
  • 4 stelle
379,99
  • 80%

  • disegno
    Editore: 90%
  • Schermo
    Editore: 90%
  • Performance
    Editore: 80%
  • Macchina fotografica
    Editore: 85%
  • Autonomia
    Editore: 90%
  • Qualità del prezzo
    Editore: 90%

Vantaggi

  • Qualità della fotocamera in pieno giorno
  • Volume e qualità dell'altoparlante
  • Jack cuffie
  • Doppia nano SIM
  • Chip NFC

Svantaggi

  • Qualità della fotocamera di notte
  • Materiali edili
  • Funzionamento del sensore di impronte digitali
  • Situazione degli altoparlanti

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.