Risparmia denaro grazie all'utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale

intelligenza artificiale

Si è detto molto su un argomento di cui sappiamo pochissimo oggi, come l'intelligenza artificiale, per molti un tipo di software che, se avanza, potrebbe porre grandi problemi all'umanità. Anche così, e tenendo conto di tutto ciò che viene dibattuto, multinazionali come Google Continuano a credere in questo campo e tu hai la prova di quello che dico in come, anno dopo anno, investono enormi somme di denaro nella loro divisione di intelligenza artificiale, meglio conosciuta come DeepMind.

Questa divisione ha già dimostrato, tra le altre grandi cose, come il suo software sia in grado di vincere, ad esempio quello considerato il miglior giocatore al mondo di Go, anche se ora hanno voluto dimostrare come sono anche capaci di rendere la nostra casa un luogo molto più efficiente. Per dimostrarlo, hanno deciso non solo di lasciare che i loro algoritmi gestiscano la luce consumata da qualsiasi famiglia, ma di andare molto oltre e fargli gestire i propri data center.

DeepMind assume la gestione energetica dei data center di Google

In primo luogo, ha iniziato rendendo il suo software in grado di studiare il consumo di elettricità dei suoi server, dopodiché ha lasciato agire il sistema. Il risultato ottenuto non potrebbe essere migliore da allora efficienza energetica migliorata del 15%. Per ottenere questo miglioramento, il sistema deve controllare più di 120 possibili variabili come l'uso di ventole o sistemi di raffreddamento.

Se trasferiamo questo miglioramento a dati molto più comprensibili, dobbiamo capire che, nel 2014, i server di Google hanno consumato oltre 4,4 milioni di MWh che, più o meno, equivale al consumo di un anno di quasi 367.000 famiglie americane. Con questo in mente, è facile capire che un risparmio di quasi il 10% nel consumo di elettricità nei suoi data center può significare diverse centinaia di migliaia di dollari di risparmio sulla bolletta dell'elettricità per Google.

Per maggiori informazioni: Bloomberg


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.