smart vision EQ fortwo, ecco come Daimler vede il futuro del carsharing

smart vision EQ fortwo car sharing

Ci sono diverse società che compongono il conglomerato Daimler. Mercedes-Benz e smart sono due di loro. Quest'ultimo vuole presentare il 12 settembre, la sua particolare visione di car sharing. Si tratta di un nuovo modello smart completamente autonomo ed elettrico che porta il nome smart vision EQ fortwo.

L'unica cosa che ha in comune con il resto dei modelli dell'azienda sono le sue piccole dimensioni: questa versione elettrica e autonoma misura circa 2,7 metri. Inoltre è il primo concetto che si può apprezzare che al suo interno ci siano due assenze significative: non ha pedali e manca il volante.

Un nuovo concetto di 'carsharing'

La smart vision EQ fortwo sarebbe una delle 10 modelli che Daimler metterebbe in produzione della piattaforma EQ, tra cui un'auto e un SUV. Ma concentrandoci su questo modello, possiamo dirti che il suo design è peculiare. Sicuramente l'unità che viene finalmente messa in vendita ti ha dato un po 'di merito a questo modello. Ma non possiamo negare che tutta la sua strumentazione ha catturato la nostra attenzione.

La prima cosa che ti diremo è che è progettato per lui car sharing o veicolo condiviso. In altre parole, quelle piattaforme come car2go dove smart ha già una piccola flotta elettrica di auto intelligenti. Ed è secondo i dati diffusi da questa azienda che Daimler si affida per la sua proposta più ambiziosa. Secondo Car2go ogni 1,4 secondi viene utilizzata un'auto della tua flotta. Attualmente conta 2,6 milioni di clienti, ma con questa proposta si prevede di raggiungere una quota di 36 milioni di utenti nel 2025.

Ricarica a induzione sulla smart vision EQ fortwo

Con la smart vision EQ fortwo sarai il Michael Knight del futuro

D'altra parte, come ti abbiamo detto, questo smart vision EQ fortwo non ha volante né pedali. Quindi si tradurrà in più spazio interno per gli occupanti. Al posto di questi strumenti è stato installato un grande schermo centrale da 24 pollici per il tempo libero degli occupanti - può ospitare comodamente fino a 2 passeggeri - e due schermi laterali da 4 pollici.

Nel frattempo, all'esterno e nella parte anteriore, la smart vision EQ fortwo gode anche di un pannello LED da 44 pollici. Questo sarà completamente personalizzabile dal cliente. Ed è che un altro dei vantaggi di questo veicolo autonomo è che solo lui può andare alla ricerca del cliente. L'utente di car sharing Devi solo notificare che desideri il servizio tramite il tuo smartphone o tablet, così semplice. Vale a dire, Saremmo un moderno Michael Knight e KITT.

Passenger smart vision EQ fortwo

Offrire informazioni all'esterno attraverso il telaio

Ma offrendo più informazioni su questo enorme schermo sul davanti, il veicolo sarà in grado di visualizzare le informazioni. Alcuni esempi potrebbero essere: il nome del cliente che stai ritirando; l'indirizzo a cui stai andando o offri informazioni di interesse per i pedoni. Inoltre, le luci posteriori dell'auto possono fornire informazioni anche all'esterno. Possono essere da avvisi a informazioni sullo stato del traffico.

Per quanto riguarda le questioni più tecniche, questa smart vision EQ fortwo è alimentata da una coppia di batterie al litio ricaricabili da 30 kWh. Non conosciamo esattamente la sua autonomia. Ma un altro vantaggio di questo concetto è che quando un'unità è scarica o termina un servizio, da sola cercherà una stazione di ricarica e inizierà ad alimentare le sue batterie. Come sarà possibile connettersi solo alla rete elettrica? Bene, perché non avrai bisogno di spine. Le stazioni di ricarica saranno dotate di piani cottura a induzione sul pavimento; cioè, non avrà bisogno di cavi per alimentarsi.

Interni futuristici della smart vision EQ fortwo

Infine, fammi sapere che smart ha pensato a tutto. E la sicurezza stradale è uno dei temi più pronunciati in questa smart vision EQ fortwo. Ciò significa che aspetti come il nuovo sistema di apertura delle porte sono stati curati al massimo. Entrambi scorrono e ruotano attorno all'asse posteriore dando un aspetto futuristico. Inoltre, questo sistema facilita notevolmente l'accesso e consente di risparmiare spazio. Inoltre, non aprendosi in modo convenzionale, non ci sarà pericolo di collisione con altri veicoli o ciclisti.

Per maggiori informazioni: Daimler


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.