Spotify inizia i test con il proprio assistente vocale

 

Spotify

Gli assistenti vocali sono diventati popolari. Aziende come Amazon, Apple, Google o Samsung hanno già le proprie e la concorrenza è brutale. Dal momento che tutti vogliono che gli utenti utilizzino i propri. Ma non sono gli unici. Perché Spotify presenta anche il proprio assistente. L'azienda lo sta attualmente testando.

Si tratta di un assistente che verrà integrato con l'applicazione del servizio di streaming musicale. Attraverso una serie di comandi, gli utenti potranno chiedere all'assistente in Spotify di trovare e riprodurre brani, album, autori o playlist. Tutto questo senza la necessità di effettuare alcuna ricerca manuale.

Alcuni utenti dell'applicazione hanno già visto apparire questa procedura guidata. Anche se al momento sembra che l'azienda svedese stia facendo dei test con esso. Ma è già uscita dalla fase iniziale di chiusura. Anche Spotify stesso ha confermato che stanno lavorando a questa nuova funzione. Ma non hanno voluto rivelare ulteriori informazioni a riguardo o date in cui prevedono di lanciarlo.

Sembra un passaggio logico per l'applicazione. Poiché in questo modo, con un assistente l'utilizzo sarebbe molto più semplice e comodo per gli utenti. Chiedi a questo assistente (non sappiamo se avrà un nome) di trovare quello che vuoi sentire.

Molti lo vedono come una misura di Spotify per mantenere gli utenti sulla sua piattaforma e quindi impedire loro di passare ad Apple Music. Perché il servizio di streaming di Apple è diventato un grande concorrente per gli svedesi. In effetti, negli Stati Uniti tutto indica che il servizio di Apple diventerà il più grande.

Ci auguriamo di conoscere presto maggiori informazioni sull'implementazione di questa procedura guidata da Spotify. Sembra una funzione molto utile e, se ben integrata, può rendere molto più semplice l'utilizzo dell'applicazione. Cosa ne pensi?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.