Starkvind è la formula di IKEA per reinventare i purificatori d'aria [Analisi]

IKEA sta lavorando molto duramente per implementare i diversi prodotti che possono comprendere la "domotica di base" di una casa standard. Ne sono prova le innumerevoli collaborazioni con Sonos che abbiamo potuto recensire in precedenza, nonché la loro prima versione di un purificatore d'aria accessibile che abbiamo anche testato.

Ora è il momento di perfezionare i prodotti, e questa è stata l'idea principale con il nuovo Starkvind, un versatile purificatore d'aria da tavolo con caratteristiche da abbinare. Resta con noi e scopri in cosa consiste questo peculiare purificatore d'aria di IKEA che fa tremare altri marchi in questo mercato.

Materiali e design: sarà difficile sapere che si tratta di un purificatore

E il titolo di questa sezione di design è il miglior riassunto del dispositivo e quello che penso, dal mio modesto punto di vista, è proprio il suo punto più favorevole. È difficile sapere cosa diavolo sia se non te lo dicono, e questo è un bene, perché è essenzialmente un tavolo. Come abbiamo detto, un tavolo che ha la capacità di purificare l'aria e che ha il classico sistema di montaggio IKEA che ami, o odio. Ho imparato una lezione preziosa quando ho arredato la mia casa, devi sempre comprare l'avvitatore elettrico IKEA, guadagnerai salute e tempo.

  • Colori: Marrone Scuro / Rovere Bianco
  • Versioni: Con tavolo integrato / In modalità individuale
  • Dimensioni: 54 x 55 centimetri

Ma non deviamo e continuiamo a parlare dello Starkvind, il purificatore IKEA che pur in il suo modello da 149 euro può essere un tavolino 54 x 55 cm, Possiamo acquistarlo anche nella sua versione da 99 euro, il che lo limita ad essere un depuratore abbastanza capiente che ha un classico piedino metallico nello stile del modello precedente. Il cavo da 1,50 metri è integrato in una delle gambe (tenetelo presente quando lo posizionate) e si integra molto bene con l'ambiente, tuttavia questo limita per ovvi motivi la posizione del tavolo, che va preferibilmente posizionato vicino a un parete o divano per non avere un cavo pericoloso in giro.

Assemblaggio e configurazione

In questo montaggio dipenderà molto dall'utente e dalla sua personalità. Mi ci sono voluti appena 10 minuti per completare i 13 passaggi. Il tavolo ha appena otto viti che vengono posizionate con la chiave a brugola inclusa e il coperchio a forma di clic, il resto è più un lavoro di assemblaggio del purificatore come il posizionamento dei filtri e il cablaggio.

Per quanto riguarda la configurazione, semplice. Il primo filtro è già montato ma in un sacchetto, quindi dobbiamo accedere alla cabina e pagarlo. Fatto ciò, mettiamo il secondo filtro per la pulizia del gas che puoi acquistare separatamente a 16€ (ideale per gli odori).

Ora è il momento di sfruttare le sue funzionalità di automazione domestica. Questo Starkvind ha connettività con il sistema IKEA Tradfri, quindi possiamo lavorare dall'applicazione IKEA Home Smart. Inutile dire che il "ponte" Tradfri è strettamente necessario per questo. Seguiamo semplicemente i seguenti passaggi:

  1. Apriamo l'applicazione e selezioniamo il dispositivo
  2. Premiamo il pulsante di associazione quando richiesto
  3. Si connette automaticamente

Ora non ci resta che integrarlo con HomeKit di Apple o Alexa di Amazon e divertirci. Questo è, tra l'altro, il primo prodotto IKEA Tradfri a utilizzare il sistema di abbinamento automatico in questo modo, ed è qualcosa di cui essere grati.

Capacità di purificazione e caratteristiche tecniche

Partiamo dalle caratteristiche tecniche di base, questo dispositivo ha anche una modalità «automatica» con cinque potenze manuali che emetteranno un certo rumore a seconda della capacità di purificazione:

  • Livello 1: 24 db per 50 m3
  • Livello 2: 31 db per 110 m3
  • Livello 3: 42 db per 180 m3
  • Livello 4: 50 db per 240 m3
  • Livello 5: 53 db per 260 m3

Come potrebbe essere altrimenti, anche il consumo di elettricità aumenterà progressivamente, tra 3W in modalità minima e 33W in modalità massima. Allo stesso modo, abbiamo una serie di elementi che dobbiamo mantenere.

  • Prefiltro: pulizia da due a quattro settimane
  • Sensore di qualità dell'aria: ogni 6 mesi
  • Filtro antiparticolato: sostituire ogni 6 mesi
  • Filtro del gas: sostituire ogni 6 mesi

Modalità automatica Dall'altro selezionerà la velocità del ventilatore in base alla qualità dell'aria grazie al misuratore di particelle PM 2,5. Per sostituire il filtro quando compare l'avviso sul pannello di controllo, dobbiamo premere il pulsante «reset» situato all'interno, per almeno tre secondi fino allo spegnimento della spia.

Usa l'esperienza

Come abbiamo detto, il filtro standard viene utilizzato per rimuovere polvere, polline e altri allergeni presenti nell'aria (PM 2,5). Dal canto suo, il filtro gas ci permette di eliminare fumi, gas e soprattutto odori, accessorio che si vende a parte e che dal mio punto di vista è necessario, Ebbene, senza di essa siamo privati ​​di una delle caratteristiche che proprio per me è la più interessante di questi depuratori, quella degli odori. Nei periodi di freddo è interessante poter "ventilare" la casa senza dover aprire nessuna finestra, si passa il buongiorno e si avverte un indescrivibile odore di pulito.

Come vantaggio, abbiamo un design che solo IKEA ha saputo offrire finora e questo ci libera dal dover giustificare il posizionamento del depuratore, che in molte occasioni è il motivo che ci fa evitare di tornare a casa. Ora dovremmo solo sostituire uno dei nostri tavolini con questo Starkvind e abbiamo un due in uno. Questo design funziona particolarmente bene con quelle case decorate con elementi IKEA, ma sono abbastanza neutre, Non stonano nella maggior parte degli ambienti e lo rendono ideale anche per gli uffici.

A livello di soddisfazione abbiamo riscontrato buone prestazioni sia in termini di purificazione dell'aria che di eliminazione degli odori, accompagnate da un'assoluta integrazione con il resto degli elementi domotici e persino con la stessa IKEA come questo cieco intelligente che abbiamo già testato in precedenza. A questo punto, lo Starkvind per 159 euro mi sembra un'alternativa molto da considerare.

Opinione dell'editore

Starkvind
  • Valutazione dell'editore
  • 4.5 stelle
99,99 a 149,99
  • 80%

  • Starkvind
  • Recensione di:
  • Postato su:
  • Ultima modifica: 27 Novembre 2021.
  • disegno
    Editore: 90%
  • Potenza
    Editore: 90%
  • Performance
    Editore: 85%
  • Portabilità (dimensioni / peso)
    Editore: 90%
  • Qualità del prezzo
    Editore: 90%

Pro e contro

Vantaggi

  • Materiali e design
  • Integrazione con la domotica
  • Capacità di purificazione e semplicità

Svantaggi

  • Richiede il ponte Tradfri
  • La versione senza tavolo non è molto attraente

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.