Tipi di USB: tutte le possibilità e le caratteristiche

usb-C

L'USB è la connessione più utilizzata in tutti i tipi di dispositivi elettronici, da una sigaretta elettronica a una torcia elettrica, attraverso i nostri cellulari, i nostri tablet oi controlli delle nostre console di gioco. Ma non tutte le USB sono ugualiAbbiamo un gran numero di connettori USB, così tanti che non sappiamo più come chiamarli.

Il numero di tipologie è ampio, ma la più diffusa è stata la USB di tipo A, quella che vediamo in qualsiasi Pendrive o cavo di ricarica. D'altra parte, abbiamo la famosa micro USB, che è quella che i nostri dispositivi mobili usano da più di 10 anni. e che ora stanno facendo il salto al tipo C, sia per la sua velocità di trasferimento che per la sua forma simmetrica, che ci dà la possibilità di collegarlo senza guardare. In questo articolo andremo a specificare ogni tipo di USB e i suoi utilizzi più frequenti.

Tipi di cavi USB e loro utilità

Appartengono tutti alla famiglia di connessione USB ma ognuno ha una forma diversa nella sua connessione fisica e utilità completamente diverse.

Tipi di USB

Tipo A

Questo è lo standard più diffuso sul mercato, che troveremo nella stragrande maggioranza dei cavi, memorie esterne o personal computer. La sua forma è rettangolare ma non consente il collegamento di entrambi i lati, quindi bisogna fare attenzione quando si effettua il collegamento.

La maggior parte dei computer, console o televisori dispone di questo tipo di connessione per collegare memorie esterne o un cavo che funge da collegamento tra entrambi i dispositivi. Questo nonostante sia una delle connessioni più antiche non ha mostrato sintomi di scomparsa stai tentando di passare completamente a USB C.

Tipo B.

Il tipo B è un connettore più unico, è un connettore di forma quadrata. Solitamente utilizzato da alcune stampanti e altri dispositivi alimentati da elettricità che sono collegati al computer. Stanno diventando meno frequenti, poiché la maggior parte dei dispositivi è passata a connessioni più discrete.

Mini USB

Uno dei più singolari della lista, è il predecessore del Micro usb, è stato trasportato da molti dispositivi mobili, come MP3 o tabletÈ ancora possibile trovarlo ma la maggior parte di loro fa il salto a Micro USB nel caso di quelli più economici, oa USB C.

Tipo C

Quello che è considerato il nuovo standard di nuova generazione, il più piccolo di tutti e con una forma totalmente ovale che dà origine a un connettore ibrido maschio / femmina, che gli permette di essere collegato in qualsiasi modo, senza dover guardare il connettore. Consente inoltre velocità di trasferimento dati più elevate, trasferimento video ad alta definizione o alimentazione.

Lo troveremo nella maggior parte dei nuovi dispositivi mobili, così come molti gadget, è confermato che la nuova PlayStation 5 lo includerà come connessione standard sia sulla tua console che sui comandi.

Illuminazione

In questo caso non strettamente una connessione USB, ma una variazione proprietaria di Apple, che è stato implementato per la prima volta in 2012 per iPhone 5, sostituendo il connettore pin precedente. Si tratta di un connettore maschio simmetrico che facilita notevolmente la connessione senza rischio di possibili errori, soprattutto quando vogliamo metterlo in carica al buio.

Illuminazione

Attualmente è implementato dalla stragrande maggioranza dei dispositivi Apple, come AirPods, iPhone, iPod, iPad, Magic Mouse o Magic Keyboard. È una questione di tempo prima che Apple effettui il passaggio finale a USB C, poiché lo sta implementando nel suo nuovo iPad Pro o MacBook. Le sue dimensioni sono simili a quelle di una USB C.

Connettori con connessioni diverse alle estremità

La maggior parte dei cavi USB di solito ha una connessione a un'estremità e un'altra all'altra, questo accade perché i computer di solito hanno connessioni di tipo A e dispositivi mobili di tipo B.

Il tipo A è quello che invia le informazioni e la carica elettrica al tipo B, il che lo fa oltre a inviare quelle informazioni, carichiamo il dispositivo. Micro o mini sono versioni più piccole del tipo B.

Standard di velocità USB

Essendo chiari su ogni tipo di USB esistente e sulle sue utilità più frequenti, daremo il via a un argomento ancora più sconosciuto, quello della velocità.

Velocità USB

USB 1.x

Il primo di tutto e logicamente il più lento, è diventato totalmente obsoleto, quindi sarà impossibile trovarlo in qualsiasi dispositivo di nuova generazione, sebbene sia qualcosa di totalmente retro compatibile, quindi una USB 1.0 può funzionare perfettamente in una più alta, con la differenza nella velocità di trasferimento.

USB 2.x

È lo standard attualmente più diffuso, poiché è la connessione utilizzata dai dispositivi più economici che possiamo vedere nei negozi. È stato lui a introdurre i nuovi tipi di connessione che vediamo oggi. La stragrande maggioranza dei computer oggi include USB 2.0 come standard.

Questo è il minimo attuale, poiché il suo predecessore è troppo lento per le dimensioni dei file correnti, sia video che foto.

USB 3.x

Quello che è considerato lo standard per i dispositivi di fascia alta e il più veloce in termini di velocità di trasferimento. È molto più veloce di 2.0. Per questo motivo è il più consigliato soprattutto per i dischi rigidi esterni.

Possiamo vedere che molte porte USB 3.0 saranno identificate con una doppia S, acronimi che significano Super Speed ​​(Super Speed). A volte saranno anche identificabili avendo la loro connessione interna in un colore diverso.

La stragrande maggioranza dei computer, anche quelli più economici, include almeno una porta USB 3.0, in quanto rendono molto più semplice il collegamento di unità di memoria esterne senza modificare la memoria interna.

Quando si acquistano unità di archiviazione esterne, come dischi rigidi o pen drive, è consigliabile assicurarsi che la connessione utilizzi lo standard 3.0. poiché la differenza nel tempo di trasferimento può essere più che evidente, soprattutto quando si parla di video ad alta risoluzione, dove possiamo passare da 30 minuti a soli 5. Questa è una percentuale molto alta rispetto ai suoi predecessori.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.