Twitter ammette di aver falsificato le metriche degli annunci video

Twitter

Nonostante ci siano molte critiche che stanno piovendo su Facebook dopo aver ammesso alcuni mesi fa di aver inavvertitamente gonfiato le sue metriche video per non meno di due anni consecutivi, cosa che stavano iniziando a correggere internamente. Adesso è il turno di Twitter annuncia anche che il tuo anche le metriche sono state gonfiate.

Questa volta è stato lo stesso Twitter ad ammetterlo, a causa di un file bug nella versione Android della tua applicazione, hanno aumentato le metriche dei video. Secondo fonti interne all'azienda stessa, a quanto pare questo errore avrebbe potuto portare le metriche fino al 35% in più di quanto avrebbero dovuto. A quanto pare il famoso social network ha iniziato questa settimana ad informare gli inserzionisti promettendo, tra le altre cose, il rimborso di tutti i soldi che hanno addebitato per questo errore.

Twitter annuncia che, a causa di un bug nella sua applicazione Android, avrebbero gonfiato le metriche di riproduzione dei video pubblicitari.

Come un portavoce da Twitter:

Di recente abbiamo scoperto un bug tecnico in un aggiornamento ai client Twitter per Android che interessava alcune campagne di annunci video dal 7 novembre al 12 dicembre.

Una volta scoperto il problema, lo abbiamo risolto e ne abbiamo comunicato l'impatto ai partner interessati. Poiché si tratta di un errore tecnico e non di un problema di criteri o definizioni, siamo sicuri che sia già stato risolto.

Senza dubbio un nuovo problema che non fa altro che aggravare e complicare il futuro a breve termine di Twitter Poiché, se ai gravi problemi che l'azienda sta affrontando quest'anno aggiungiamo un errore come questo, che può compromettere seriamente la credibilità dell'azienda davanti agli inserzionisti, uno dei pochi mezzi attraverso cui Twitter monetizza la piattaforma, abbiamo un grave problema che potrebbe, in un caso molto estremo, porre fine al suo futuro.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.