Una meteora colpisce la Stazione Spaziale Internazionale

stazione Spaziale Internazionale

Come sicuramente ricorderai, tanti sono i progetti che stanno vedendo la luce e che sembrano destinati a finire, o almeno a relegare in secondo piano, la Stazione Spaziale Internazionale. Forse tra le più sorprendenti c'è la costruzione di una nuova stazione da parte degli Stati Uniti e dei loro alleati anche se, invece di essere posta in orbita del pianeta Terra, sarà letteralmente situata in un ambiente molto diverso come la superficie della Luna.

Nel frattempo, la verità è che ci sono potenze come il governo degli Stati Uniti che hanno annunciato qualcosa di semplice come il fatto che stanno ritirando i fondi per la manutenzione di questa stazione spaziale a breve termine o piani di società private che intendono dargli un uso commerciale. Comunque sia, la verità è che lo è molto più vulnerabile di quanto possiamo pensare dal momento che è letteralmente esposto a tutti i tipi di intemperie e anche alla presenza più che significativa di detriti spaziali e possibili meteoriti che impattano contro la sua fusoliera

Stazione Spaziale Internazionale

Una meteora colpisce la Stazione Spaziale Internazionale provocando un buco nella sua fusoliera

Questo è stato proprio uno degli ultimi problemi che hanno dovuto affrontare gli astronauti che si trovano attualmente sulla Stazione Spaziale Internazionale. Poco meno di una settimana fa, come è stato ufficialmente confermato, l'installazione ha subito a incidente molto più grave di quanto possiamo immaginare perché un pezzo di roccia spaziale ha colpito una delle strutture che lo compongono. Questo impatto alla fine ha causato a piccolo buco, qualcosa che può essere molto pericoloso poiché l'aria inizia a fuoriuscire mentre la pressione necessaria diminuisce per poter vivere all'interno.

A causa di questo incidente fortuito, una volta rilevato in modo completamente automatico dal sistema, ha attivato tutti gli allarmi. Una volta che gli occupanti della Stazione Spaziale Internazionale si sono resi conto del problema, si sono affrettati a localizzare e coprire il buco com'era, a causa della fretta, il modo migliore per procedere prima di questo guasto critico era letteralmente che uno dei membri dell'equipaggio coprilo con il dito per avere più tempo per pianificare come procedere.

meteorite

Il foro è stato coperto grazie all'utilizzo di una speciale resina

Ovviamente, questo tipo di soluzione per un problema così grave era proprio questo, una semplice soluzione temporanea insufficiente. Anche così, la verità è che grazie a questa idea di uno dei membri dell'equipaggio, loro, così come la NASA dal loro quartier generale sulla Terra, hanno avuto abbastanza tempo per pianificare come procedere per riparare il danno.

Qualche tempo dopo, come è stato confermato dalla stessa NASA, si decise che il modo migliore per correggere questo difetto era sfruttare il fatto che a bordo della Stazione Spaziale Internazionale gli astronauti avevano una specie di resina con cui liberare la persona che stava coprendo il buco con il dito. Al momento questa è stata la soluzione che è stata data a questo problema, a soluzione molto più durevole anche se non implica che debba essere eseguita una riparazione molto più completa e difficile.

ISS

Cresce la presenza di detriti spaziali che rende sempre più frequente questo tipo di incidenti

A questo punto vi dico che non è la prima volta che un meteorite o qualche frammento spaziale colpisce la fusoliera della Stazione Spaziale Internazionale. In effetti, potremmo dire che lo è qualcosa di molto più comune di quanto pensiamo anche se, nonostante gli urti, non sempre si verifica una perforazione di queste dimensioni.

In questa occasione, è particolarmente sorprendente che la stessa NASA abbia pubblicato un file segnalare molto completo riguardo a questo incidente. Allo stesso tempo, si è iniziato ad affrontare il problema dei detriti spaziali, poiché, all'aumentare della quantità di questi intorno alla Terra, questo tipo di collisione diventa molto più frequente, quindi inizia ad essere imperativo 'limpiar'questa spazzatura costituito principalmente da satelliti abbandonati e altri materiali.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.