Viene confermato l'acquisto della divisione mobile di HTC da parte di Google

Da qualche settimana si parla della crescente possibilità che Google rilevi la divisione mobile di HTC, azienda che negli ultimi anni non sta attraversando bei tempi. Infine l'acquisto è stato confermato dopo aver pagato poco più di 1.100 milioni, una cifra molto inferiore a quella che ha pagato quando ha acquisito Motorola alcuni anni fa, per la quale ha sborsato poco più di 20.000 milioni di dollari per sbarazzarsene pochi anni dopo, mantenendo i brevetti. I ragazzi di Mountain View hanno rilevato solo la divisione mobile dell'azienda taiwanese, lasciando la divisione realtà virtuale nelle mani di HTC, l'unica divisione che sta andando bene.

Come di consueto in questo tipo di acquisto, i modelli di entrambe le società dovranno essere adeguati, in particolare quello di Taiwan, poiché il design oltre a la ricerca e lo sviluppo di progetti futuri saranno svolti direttamente in California, lasciando solo una parte della produzione nel paese. Un giorno prima dell'annuncio dell'acquisto, HTC ha interrotto le negoziazioni sulla borsa di Taiwan, mossa che non ha avuto altra spiegazione se non la possibile conferma della cessione dell'azienda, come confermato poche ore dopo.

Dal lancio di Google Pixel l'anno scorso, i ragazzi di Google avevano tutte le intenzioni di iniziare a produrre direttamente i loro dispositivi, e per questo non sono riusciti a montare tutte le infrastrutture necessarie partendo da zero, poiché il processo richiederebbe alcuni anni. Tutte le indiscrezioni suggeriscono che anche la seconda generazione di Google Pixel sarà prodotta dall'azienda taiwanese, quindi ci auguriamo che sfrutti il ​​sistema distributivo dell'azienda per poter espandere il numero di paesi dove offrire i nuovi Pixel e Pixe dal suo lancio XL.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Manuel Bossio suddetto

    abbiamo scopato ancora di più