Chi è stato il grande vincitore del Mobile World Congress?

MWC 2017

Sono passati solo pochi giorni da quando il Mobile World Congress si è concluso, e sebbene i postumi di una sbornia di pochi giorni di grande intensità durino ancora, il moMomento per iniziare a trarre conclusioni da tutte le novità viste all'evento. E per questo, quale modo migliore che chiarire Chi è stato il grande vincitore del Mobile World Congress? Come puoi immaginare, la risposta è molto complicata e lo è ancora di più quando molti dei dispositivi che sono stati presentati nella città di Barcellona non sono disponibili sul mercato, ma sicuramente ci proveremo.

Molti sono stati i dispositivi che abbiamo visto al MWC, anche se molto più che altro potremmo dire che il LG G6, la Huawei P10 nelle due versioni in cui abbiamo potuto vederlo, il Galaxy Tab S3 e il Galaxy Book o il nuovo Nokia 3310. A Barcellona abbiamo potuto vedere molti altri dispositivi, di tutti i tipi, anche se la maggior parte sono passati inosservati al grande pubblico, e noi Potremmo quasi dire che anche noi, e che ovviamente non riusciremo a salire con il titolo di grande vincitore del Mobile World Congress.

LG stabilisce il ritmo con l'LG G6

LG G6

Uno dei dispositivi mobili che più ha attirato la nostra attenzione è stato l'LG G6, che dopo il passo indietro che supponeva il LG G5 Pare che uscirà sul mercato pronto a fare di tutto e soprattutto per mettere in ombra l'iPhone 7 e soprattutto il Samsung Galaxy S8 che sarà presentato ufficialmente il 29 marzo a New York City.

Il suo enorme schermo con pochissime cornici, la sua fotocamera di una qualità enorme e un design nel suo complesso tra i più attraenti sono alcuni dei suoi vantaggi. Inoltre il prezzo con cui uscirà sul mercato, un po 'inferiore a qualsiasi smartphone della cosiddetta fascia alta, lo rende un ottimo candidato per essere il miglior terminale dell'anno, anche se abbiamo ancora un anno e molte presentazioni di nuovi dispositivi mobili.

 

Nokia 3310, il ritorno al passato

Nokia

Nokia torna nel mercato della telefonia mobile, con nuovi smartphone con sistema operativo Android e con specifiche differenti, rivolti a ciascuna delle gamme in commercio, e anche con un rinnovamento del mitico Nokia 3310, che tutti o quasi noi avevamo a un certo punto della nostra vita non molto tempo fa.

El nuovo Nokia 3310 Ha subito alcune importanti modifiche per quanto riguarda il suo design, ma funzionerà perfettamente come secondo terminale, offrendoci la possibilità di effettuare chiamate, ricevere messaggi e come non giocare al mitico gioco del serpente, che è leggermente cambiato rispetto al la versione originale. Il suo prezzo sarà anche il più interessante ed è che per 49 euro possiamo avere e goderci questo dispositivo mobile. Per i più incapaci, ricordiamo che questo dispositivo non avrà installato al suo interno il sistema operativo Android e che per questa e tante altre cose sarà impossibile utilizzarlo come smartphone principale.

Huawei P10, una svolta a quanto già visto

Huawei P10

Il MWC di quest'anno sarà ricordato per il ritorno di Nokia nel mercato della telefonia mobile, ma anche per la presentazione ufficiale del nuovo Huawei P10, un nuovo terminale del produttore cinese, che è una svolta rispetto a quanto già visto e questo assomiglia molto Huawei P9 che era già disponibile sul mercato.

Huawei è oggi uno dei migliori produttori sul mercato e anche uno dei più venduti. Questo Huawei P10 sarà senza dubbio un best seller, anche se a molti di noi manca la strana novità. Ed è questo se metti gli ultimi due flagship di Huawei di fronte alle differenze con pochissimi.

Chi è stato il grande vincitore del Mobile World Congress?

La risposta a questa domanda è una semplice opinione, che potrebbe essere diversa per ognuno di noi che ha seguito il Mobilw World Congress. Nel mio caso Sono convinto che il grande vincitore dell'evento tenutosi nella città di Barcellona sia Nokia, che dopo essere stata assente per un po 'per la cessione della sua divisione di telefonia mobile a Microsoft, è tornata sul mercato della telefonia mobile e lo ha fatto senza dubbio dalla porta di casa.

Il Nokia 3, Nokia 5 e Nokia 6 sono le sue grandi scommesse per quest'anno e il Nokia 3310 È il suo ritorno al passato, con cui riuscirà sicuramente a fatturare migliaia di unità in tantissimi posti nel mondo, e il vintage è di moda.

Il vincitore assoluto è Nokia, ma senza dubbio ci sono molti altri vincitori di piccola scala tra cui metterei LG, che è riuscita a reinventarsi dopo l'LG G5 e sviluppare uno smartphone con un aspetto molto buono e un futuro promettente. Energy Sistem con il suo Energy Phone Pro 3, Huawei con il suo P10 o Sony che ci riproverà con un'interessante collezione di nuovi dispositivi mobili.

Il Mobile World Congress 2017 è già storia, e per la storia rimarrà probabilmente il ritorno in scena di Nokia e la presentazione del Nokia 3310, anche se non possiamo fare a meno di dimenticare che è stato un MWC un po 'decaffeinato, soprattutto per l'assenza di Samsung con il suo Galaxy S8 e anche per la mancanza di grosse pubblicità o almeno per l'annuncio di qualche dispositivo rivoluzionario che ci farebbe impazzire tutti. Che ci piaccia o no, il mercato della telefonia mobile sta diventando monotono e senza grosse sorprese e l'evento che si è concluso pochi giorni fa e che si è tenuto a Barcellona ha seguito questa tendenza.

Chi è stato per te il grande vincitore dell'ultima edizione del Mobile World Congress?. Diteci la vostra opinione nello spazio riservato ai commenti su questo post o tramite uno qualsiasi dei social network in cui siamo presenti.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.